Filippo Berto, titolare dell’azienda che negli ultimi anni è cresciuta esponenzialmente
Filippo Berto, titolare dell’azienda che negli ultimi anni è cresciuta esponenzialmente

Meda (Monza e Brianza), 11 marzo 2020 - "Devolveremo il 5 per cento delle vendite, da qui alla fine dell’emergenza, a un’associazione che è in prima linea in questo momento per affrontare la lotta all’epidemia di Covid-19". Così, con un videomessaggio postato su Facebook, Filippo Berto ha annunciato l’impegno della sua azienda d’arredamento.

E non solo. "Abbiamo deciso già oggi di tenere chiusi i nostri shoow room". Una scelta dettata dal senso di responsabilità. "La gente deve stare a casa. Sarebbe stato inutile tenere aperti dei negozi quando, secondo il Decreto del Governo per contenere l’epidemia di coronavirus, nessuno dovrebbe uscire da casa se non per situazioni di emergenza". Quindi già da ieri sarecinesche abbassate nei cinque negozi del gruppo Berto a Meda, Torino, Roma, Bescia e Padova.

"In questo momento restano attivi tutti i canali di vendita e assistenza online oltre ai numeri dei nostri direttori e del nostro personale. Continueremo a ricevere ordini online da tutta Italia e dal mondo". Proprio grazie a quella tecnologia che ha permesso alla Berto di essere un esempio di crescita negli ultimi anni. Dal 2008 ad oggi, mentre imprese artigiane abbassavano le saracinesce, la sua cresceva passando dai 5 addetti del 2002 ai 50 di oggi.
È stato infatti lui il primo blogger del settore legno in Italia. Una capacità di raccontarsi e di sfruttare il web che è diventato il segreto del successo della Berto. Un esempio di come condurre le imprese attraverso la “rivoluzione digitale“ che ha interessato il mondo negli ultimi anni. Tanto bravo da tenere ormai abitualmente lezioni in diverse università italiane.
«Quello che mi interessa però oggi è fare un grandissimo ringraziamento agli uomini e alle donne dell’azienda che stanno continuando a lavorare anche in mezzo a queste enormi difficoltà con dedizione e che sono disposti a sobbarcarsi gli enormi pesi di una situazione come questa", spiega Filippo Berto.
Il 5 per cento delle vendite della Berto, da oggi alla fine dell’emergenza coronavirus, "sarà destinato alla fondazione IRCCS Ca’ Granda del policlinico di Milano, per l’iniziativa contro il covid-19", conclude Berto.
F.Lomb.