Limbiate, a ‘Striscia la notizia’ lo scandalo della scuola: il cantiere fantasma e i soldi buttati

Vittorio Brumotti entra nello scheletro delle elementari, abbandonate dal 2018 nel quartiere San Francesco: "Sono stati già spesi 3 milioni, ma ne serviranno altrettanti"

Vittorio Brumotti nel cantiere fantasma di San Francesco

Vittorio Brumotti nel cantiere fantasma di San Francesco

Limbiate (Monza Brianza) - Vittorio Brumotti fa entrare le telecamere di ‘Striscia la notizia’ nello scheletro della nuova scuola di via Torino al quartiere San Francesco di Limbiate, che avrebbe dovuto essere conclusa e utilizzata almeno da un paio d’anni, ma che resta attualmente nell’elenco delle incompiute d’Italia.

L’operazione nuova scuola ha preso il via addirittura nel 2015 con i finanziamenti ottenuti dal Governo, anche se poi l’intervento vero e proprio iniziò nel 2018 con l’abbattimento della vecchia scuola, ancora ricca di amianto al suo interno. Gli alunni furono trasferiti in altri plessi scolastici della città, con l’intenzione di riportarli nel quartiere una volta completata la nuova scuola. Ma ormai si è concluso già un intero ciclo scolastico delle primaria senza che questo sia avvenuto. Oltretutto, ad oggi il cantiere è ancora abbandonato e deserto, dopo che l’amministrazione comunale ha revocato l’appalto all’impresa e questa ha aperto un contenzioso in Tribunale. I lavori, rallentati per la scoperta di serbatoi di gasolio interrati da bonificare, hanno poi subito i rallentamenti per il Covid e quelli legati alla carenza di materie prime e ai loro aumenti.

"Così il Comune ha perso un milione e 700mila euro di fondi ministeriali perché sono scaduti i tempi e quindi deve trovare altre risorse – ha ricordato Brumotti nel servizio mandato in onda  –. La cifra spesa per questa scuola è di 3 milioni di euro. E ne serviranno altrettanti per ultimarla". A questo si aggiungono i disagi patiti dai residenti del quartiere che si trovano davanti uno scheletro di cemento abbandonato con la beffa di vedere i loro bambini costretti a raggiungere altre scuole più lontane.

A rispondere alle domande di Brumotti è intervenuto direttamente il sindaco Antonio Romeo, che ribadisce il suo impegno: "Ho promesso ai cittadini che a settembre 2025 la scuola sarà riaperta". E all’inviato di Striscia rivolge già l’invito all’appuntamento, aggiungendo: "Faremo anche una pista ciclabile e un parcheggio". Il servizio andato in onda l’altra sera è stato girato qualche settimana fa, qualcuno aveva riconosciuto l’inviato di Striscia mentre faceva evoluzioni in bici all’interno del cantiere abbandonato, erano state diffuse anche foto sui social. Ora l’impegno del sindaco è stato ribadito anche davanti alle telecamere del Tg satirico, anche se le difficoltà da superare, tra contenzioso aperto e riassegnazione dell’appalto sono tutt’altro che semplici.