BARBARA CALDEROLA
Cronaca

La rivoluzione sportiva. Così via degli Atleti sarà la casa del calcio. Il rugby andrà a Oreno

Accordo del Comune con le società più attive sul territorio la Giunta mette ordine nelle strutture assegnando una destinazione. In prospettiva troverà posto anche l’atletica ancora senza impianto.

La rivoluzione sportiva. Così via degli Atleti sarà la casa del calcio. Il rugby andrà a Oreno

La rivoluzione sportiva. Così via degli Atleti sarà la casa del calcio. Il rugby andrà a Oreno

Rivoluzione nello sport, accordo Comune-società, via degli Atleti sarà il polo del calcio, Oreno, invece, ospiterà rugby e in futuro l’atletica. Vimercate mette ordine nelle strutture e a ciascuna assegna una vocazione, tutto nero su bianco nell’atto di indirizzo appena approvato dalla Giunta che recepisce la ricollocazione delle discipline nei due principali centri della città. Nasce tutto dalla volontà dell’amministrazione di destinare le strutture di via Lodovica nella frazione alle discipline “minori“, concentrando l’attività calcistica nei campi accanto alla vecchia piscina. Intento che era alla base del progetto di riqualificazione dell’impianto orenese, già commissionato e predisposto nel 2022, "proprio per consentire la partecipazione a bandi e ad altre opportunità di finanziamento – ricorda il vicesindaco Mariasole Mascia con delega alla partita -. La nuova distribuzione viene incontro alle indicazioni e alle esigenze emerse dal confronto con i due gestori".

L’Ac Leon sta concentrando e sviluppando la propria proposta in via degli Atleti, "anche attraverso forti investimenti sulla base del masterplan per il nuovo centro sportivo, mentre Pirati Rugby, che ha una convenzione in scadenza sulla stessa area di via degli Atleti, ha necessità di uno spazio più adeguato alle finalità e agli obiettivi di crescita dei suoi iscritti. Oggi - spiega Mascia - non ha il posto per il terzo tempo", né locali tecnici, né spogliatoi, sostituiti da container. Il nuovo quadro comporta la revisione delle convenzioni sottoscritte con i gruppi". "Nel recepire il cambiamento - aggiunge - terremo conto degli esborsi sostenuti dalla Leon in via Lodovica dal 2016 al 2023 (per il rifacimento del campo a undici e la conversione di quelli di allenamento da sabbia in erba), e nella ridefinizione del contributo per la conduzione del campo di via degli Atleti quantificheremo il valore residuo degli interventi conclusi e non ammortizzati". Una compensazione perché la società non ci rimetta. Adesso, è "caccia ai finanziamenti". "L’impegno in questa direzione per i nostri centri sportivi non viene mai meno – sottolinea il vicesindaco – l’obiettivo è dare spazio anche a sport meno praticati.

L’atletica leggera, per esempio, attualmente non può contare su un impianto specifico e i corsi si tengono nella palestra della scuola media Saltini con l’aggiunta di alcuni ambiti esterni, mentre l’impianto di via Lodovica ha tutte le potenzialità per essere adeguato allo scopo grazie a risorse che proveremo a procurarci da qui in avanti".