La graffiante ironia di Elianto

Il Tambourine di Seregno offre una settimana di spettacoli e serate musicali, tra laboratori di ukulele, stand-up comedy, karaoke e indie. Gli eventi includono artisti come Elianto, Antonello Taurino e Giada Parisi. Inoltre, ci sarà una serata dedicata ai diritti Lgbtq+ in versione Sanremo e una serata di canto indie con il cantautore Lorenzo Iuracà.

La graffiante ironia di Elianto
La graffiante ironia di Elianto

La passione per l’ukulele sempre più diffusa, la comicità degli stand-up comedians e il karaoke, nel nome dei diritti e della voglia di indie.

Spettacoli e serate musicali nel programma del Tambourine di Seregno, con una settimana ricca di eventi.

Si partirà già oggi alle 21.30 con un laboratorio gratuito di ukulele, un’occasione per i più giovani per imparare a conoscere questo strumento che dalle Hawaii sta prendendo piede anche in Italia, e un modo per chi già lo pratica per condividere questa passione, tra dimostrazioni ed esibizioni. Ingresso libero con tessera Arci.

Domani, sempre alle 21.30, spazio alle risate: al circolo di via Carlo Tenca tornerà lo “Stand-up Comedyficio” guidato da Alessio Parenti. Ad alternarsi sul palco saranno 3 artisti, microfono alla mano e niente filtri, ognuno con monologhi urticanti e battute graffianti, tanta ironia e osservazioni pungenti e sfrontate sulla vita.

Ci sarà il comico, cantautore e musicista Elianto (foto), nato come artista di strada e passato attraverso la scuola di Zelig, capace di unire le abilità di improvvisatore e quelle di menestrello per raccontare il mondo con sguardo irriverente. Con lui ci saranno l’attore, comico e regista Antonello Taurino, pure lui della scuderia Zelig, tra satira sociale e comicità stralunata, e Giada Parisi, stand-up comedian e videomaker. Ingresso 5 euro con tessera Arci.

Venerdì alla stessa ora si cambierà completamente atmosfere con l’evento “All you can Pride Sanremo”, una serata dedicata ai diritti Lgbtq+ in versione Sanremo, tra karaoke e dj-set, su iniziativa dell’associazione Brianza Oltre l’Arcobaleno, che dal 2019 organizza il Brianza Pride e molte altre attività. Ingresso 3 euro con tessera Arci. Sabato, infine, di nuovo dalle 21.30 “Canta indie, canta male”, per lanciarsi nei brani più noti della scena indie, suonati da una band e con microfono aperto.

A tenere a battesimo la serata sarà poi il cantautore e polistrumentista livornese Lorenzo Iuracà, capace di muoversi tra l’indie-pop, il rock e il funk e che ha appena pubblicato il singolo “La parte peggiore”, canzone di lancio dell’omonimo concept-album dalle sonorità indie-rock. Ingresso 5 euro con tessera Arci.

Fabio Luongo