CRISTINA BERTOLINI
Cronaca

I gioielli della Brianza. In caserma coi pompieri. Poi tutti in autodromo a scalare le Sopraelevate

Le Giornate del Fai a Monza aprono anche la Biblioteca italiana ciechi

I gioielli della Brianza. In caserma coi pompieri. Poi tutti in autodromo a scalare le Sopraelevate

I gioielli della Brianza. In caserma coi pompieri. Poi tutti in autodromo a scalare le Sopraelevate

La Biblioteca italiana ciechi di Monza, Villa Crivelli Pusterla con l’Istituto agrario Castiglioni di Limbiate e poi la caserma del Comando provinciale dei vigili del fuoco e l’autodromo come impianto sportivo e come patrimonio forestale. Sono questi i luoghi che potranno essere scoperti nel weekend per le Giornate Fai d’autunno. "I cinque percorsi (due in autodromo) – sottolinea Elena Colombo, capo delegazione Fai Monza – intrecciano la conoscenza di alcuni complessi storico-monumentali, alla scoperta di alcune istituzioni di grande prestigio". A Monza e a Limbiate sono coinvolti 145 volontari fra accoglienza e visite culturali, insieme a 15 studenti volontari dell’Istituto agrario Castiglioni, ai volontari della caserma dei pompieri e al personale della Biblioteca Italiana per i ciechi. "Le proposte del Fai monzese, mai scontate, dimostrano sempre grande sensibilità culturale nel senso più ampio – commenta l’assessora alla Cultura Arianna Bettin – tesa a svelare tesori inaspettati e a indagare la storia e le vicende dimenticate di una provincia estremamente dinamica". Il tema dell’inclusione emerge con il focus su Villa Crivelli Pusterla e sulla Biblioteca per i Ciechi “Regina Margherita“. Villa Crivelli Pusterla sarà un grande racconto tra Napoleone, l’ex ospedale psichiatrico di Mombello e l’Istituto Castiglioni, centro di eccellenza per la formazione professionale dei giovani.

Al Comando provinciale dei vigilii del fuoco verrà mostrata la collezione di mezzi storici, la sala operativa, il “castello di manovra“ e gli spazi per le esercitazioni. Mentre all’autodromo si potrà vedere il dietro le quinte del Circus della Formula 1, la control room e il podio sospeso sulla linea del traguardo. Ma autodromo vuol dire anche una passeggiata di due chilometri e mezzo per conoscere la sua area forestale e il circuito con l’anello di alta velocità. Visite senza prenotazione dalle 10 alle 18 (ultima partenza 17 o 17.30; 16.30 in autodromo).