Guanti e ramazza a Caponago: i ragazzi cancellano le discariche abusive della loro città

"Questione di clima": torna la tre giorni di Caponago dedicata alla sfida di salvare il pianeta, con associazioni, Legambiente e Comune. Programma ad ampio spettro su giustizia climatica e sociale. Puliamo il Mondo, Passeggiata botanica, conferenza, plogging, laboratori, baratto.



Guanti e ramazza a Caponago: i ragazzi cancellano le discariche abusive della loro città

Guanti e ramazza a Caponago: i ragazzi cancellano le discariche abusive della loro città

“Questione di clima“: torna per la seconda edizione la tre giorni di Caponago dedicata alla sfida di salvare il pianeta. In campo associazioni (Pro Loco, Banca del tempo, Volontari, cooperativa Agricola, Centro culturale don Milani), Legambiente e Comune per un programma ad ampio spettro che si ripromette di analizzare la questione da tutti i punti di vista e che stavolta si concentra sulla giustizia climatica e sociale. Si comincia venerdì da Puliamo il Mondo (nella foto), lezione di rispetto della natura in presa diretta per 340 ragazzi accompagnati dagli insegnanti: per tutti guanti e ramazza per cancellare le discariche a cielo aperto che non mancano nel piccolo borgo alle porte di Monza.

Sabato sarà dedicato a una Passeggiata botanica a spasso tra gli alberi (partenza alle 16.15 all’ex Ospedaletto) per chiudere con una conferenza con don Lorenzo Maggioni, portavoce di Rete ambiente Lombardia, e Fridays For Future, sul palco, Gaia Sironi e Amelie Rose Cattaneo (ore 20.45 oratorio San Filippo Neri). Domenica mattina ci sarà una camminata con plogging e visita alla vasca volano, bancarelle in oratorio e food, nel pomeriggio, eventi per ragazzi, battesimo della sella e musica per tutti con il complesso Mothers’ Silly Rockband. Laboratori di pane e baratto, tutte buone pratiche che hanno un solo scopo: "Accendere i riflettori su un problema che ci riguarda tutti da vicino", sottolineano gli organizzatori.

Bar.Cal.