Carabinieri (Foto di archivio)
Carabinieri (Foto di archivio)

Monza - Nullatenente per il Fisco, ma con un patrimonio di 350mila euro tra bar, magazzini e una casa. Nei guai un albanese di 43 anni a cui i carabinieri della Compagnia di Monza, su ordine del Tribunale di Monza, hanno sequestrato un bar, tre magazzini-depositi ed un immobile ad uso abitativo, il cui valore è stimato in 350.000 euro, tutti nel quartiere di Cederna.

Le indagini sono state avviate dai carabinieri nel febbraio scorso in seguito all’arresto dell’uomo, trovato in possesso di due chili di cocaina (del valore di 100mila euro) custoditi in uno dei depositi oggi sequestrati. Dagli accertamenti patrimoniali è emersa una assoluta sproporzione fra quanto dichiarato al Fisco e il tenore di vita tenuto, visto anche che l’albanese gestiva direttamente il bar e gli altri immobili, acquistati con l’attività di spaccio e intestati alla moglie.