Lorenzo Riva, l’ultima intervista al Giorno: "No alle adozioni gay. Elton John che fa, allatta?"

Lo stilista si racconta: "Mi ritengo fortunato, ho capito la mia natura a 6 anni quando mi sono innamorato di mio cognato: era bellissimo"

"E io dico no alle adozioni gay. Elton John che fa, allatta?"
"E io dico no alle adozioni gay. Elton John che fa, allatta?"

È morto ieri all’ospedale San Gerardo di Monza lo stilista Lorenzo Riva. Nato a Monza il 3 ottobre 1938, aveva vestito alcune delle più grandi star dello spettacolo e del jet set, da Isabella Rossellini a Penélope Cruz, da Whitney Houston a Ivana Trump. Ecco cosa aveva detto a proposito dei gay in una intervista rilasciata il 18 maggio del 2014.

All’epoca essere omosessuali era considerato un’onta.

“Ma io mi ritengo fortunato, ho capito la mia natura a 6 anni quando mi sono innamorato di mio cognato: era bellissimo... Per fare moda ci vuole sensibilità, chi mi conosce dice che ho una visuale maschile unita a una sensibilità femminile”.

Nella moda oggi sembra che l’omosessualità sia quasi la regola.

“Nel mondo della moda sono tutti omosessuali, anche quelli sposati con figli (ride, ndr)”. Molti omosessuali rivendicano la possibilità di sposarsi e adottare figli. “Io sono gay e i figli li fanno le donne, sostenere il contrario è da malati. Non ho mai amato fare la mamma: non c’è niente di più bello di una donna incinta che partorisce. Anche Elton John, cosa fa? Li allatta lui i figli che ha adottato? Non scherziamo: i ruoli non si devono confondere, i bambini devono avere un padre e una madre. Nella mia vita non mi sono mai travestito, ho sempre cercato l’autenticità. Come dicevo, sono “segnato da Dio” e sto al mio posto”