Donne in viaggio verso la modernità. Omaggio alle ribelli del teatro

La Compagnia Stabile Carossia le porta in scena oggi al Centro di ricerca e formazione di Lissone. E al Bloom di Mezzago in programma un monologo dedicato alla Monaca di Monza e al suo processo.

Donne in viaggio verso la modernità. Omaggio alle ribelli del teatro

Donne in viaggio verso la modernità. Omaggio alle ribelli del teatro

Sei rivoluzionarie del teatro. Sei donne che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia di quest’arte, prendendo regole fin lì intoccabili e scardinandole, con coraggio e capacità visionaria. Grandi artiste che portano i nomi di Sarah Bernhardt ed Eleonora Duse, Adelaide Ristori, Isadora Duncan, Ruth Saint Denis e Pina Bausch. Saranno loro al centro dello spettacolo di prosa e teatrodanza dal titolo “Riverberi - Donne in scena”, che verrà proposto oggi alle 20.30 e domani, in replica, alle 17 sul palco del Crf-Centro di ricerca e formazione Carossia di via Baccelli a Lissone. Protagoniste della rappresentazione saranno tre attrici della Compagnia Stabile Carossia: insieme alla direttrice Irene Carossia, che è anche autrice e regista dell’opera, ci saranno Luisa Caglio e Stefania Venezian. A loro spetterà il compito di far incontrare al pubblico quelle attrici, danzatrici e coreografe geniali e ribelli, che hanno saputo cambiare radicalmente la storia del teatro, dando nuove prospettive alla recitazione e al ballo, innovando e facendo evolvere i loro campi. Ma Duse, Bernhardt, Bausch e le altre non le si vedrà solo come intellettuali colte e appassionate in azione sulla scena, bensì anche come donne coraggiosamente in cammino verso la modernità. Info e prenotazioni a segreteria@crfcarossia.eu. E una vita eccezionale, che ha raccolto dentro di sé tante vite, fino a diventare, con le letture e le interpretazioni storiche e letterarie che si sono succedute nel tempo, un insieme di persone e personaggi diversi è stata pure quella della Monaca di Monza, ossia Marianna de Leyva alias suor Gertrude.

La sua figura e i suoi mille volti saranno al centro dello spettacolo teatrale che verrà portato in scena domani alle 18.30 sul palco del Bloom di Mezzago sotto il titolo “Io sono qui - Lamonacadimonza”, interpretato dall’attrice Lilli Valcepina su testo di Gian Luca Favetto. Prendendo spunto dall’opera di Alessandro Manzoni, dagli atti originali del processo e da altri autori, la rappresentazione rilegge la Monaca di Monza in modo originale, in tutte le sue contraddizioni e molteplicità, viste come specchio delle nostre umane debolezze, passioni e solitudini, paure e ambizioni. Un monologo che diventa esempio di coraggio, volontà e ricerca della propria identità. Biglietto d’ingresso 8 euro. L’evento fa parte della rassegna “45° Parallelo”.