Domani tutti in marcia per la pace

Domani a Desio si terrà la marcia "Insieme... per la pace" per sensibilizzare sulla gravità dei conflitti in Ucraina e Palestina e promuovere il dialogo. L'evento, organizzato da dieci associazioni, invita tutti a partecipare.

Domani tutti in marcia per la pace
Domani tutti in marcia per la pace

Una marcia della pace, in un momento nel quale ce ne è veramente bisogno. Per far sentire la voce di tutti per fermare i due grandi conflitti attualmente in corso, in Ucraina e in Palestina, come i tanti, troppi, altri in giro per il pianeta. È ancora una volta Desio, con il suo grande patrimonio sociale, a farsi promotore di una iniziativa di questo genere.

Si terrà domani, a partire dalle 15.30 e si intitola “Insieme... per la pace“. A promuovere l’evento un gruppo di dieci associazioni, comprese quelle dei pachistani. "Questa iniziativa arriva al momento giusto, perché purtroppo a livello internazionale la situazione è sempre più grave – spiega Desio Città Aperta, tra l associazioni sempre in prima linea su questo fronte –. Noi vogliamo quindi riportare all’attenzione temi importanti come la pace e il dialogo. Lo faremo con questa marcia, insieme a tante altre realtà del territorio tra cui la comunità pachistana. Con molto piacere stiamo collaborando con la comunità pastorale e le altre associazioni desiane. Poi a maggio torneremo in piazza con la tradizionale marcia della pace, appuntamento annuale fisso da ormai 20 anni". L’invito a unirsi al corteo è aperto a tutti. La partenza sarà da piazza Giovanni Paolo II, davanti al municipio. Poi i partecipanti seguiranno un percorso prefissato e protetto per le vie del centro storico, che terminerà in piazza Conciliazione, davanti alla basilica. Qui ci saranno vari interventi, tra i quali quello di Ismail Abdurrazek dal Sud Sudan e Stefania Figini, attiva nella Repubblica Centrafricana.

Un momento di condivisione e sensibilizzazione per cercare di fare arrivare ai piani alti, e laddove conta, l’estrema voglia di pace nel mondo, per porre fine ai massacri di tante persone innocenti.

Ale.Cri.