Monza, sequestrata discarica abusiva: trovate 1.500 tonnellate di rifiuti, anche pericolosi

L’intervento ha riguardato un’area di oltre 8.000 metri quadrati individuata grazie a una preventiva mappatura del territorio su ampia scala effettuata dalle Fiamme Gialle brianzole

Discarica abusiva sequestrata a Monza (Foto Fiamme Gialle)

Discarica abusiva sequestrata a Monza (Foto Fiamme Gialle)

Monza, 26 Marzo 2024 - Una discarica abusiva sotto sequestro da parte della Guardia di Finanza di Monza, che ha trovato nel terreno di Monza 1.500 tonnellate di rifiuti misti, speciali e pericolosi e ha denunciato due persone alla Procura monzese. L'intervento, eseguito dai militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Monza in collaborazione con la Polizia provinciale di Monza e Brianza, ha riguardato un'area di oltre 8.000 metri quadrati, individuata grazie a una preventiva mappatura del territorio su ampia scala effettuata dalle Fiamme Gialle brianzole con la collaborazione della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Varese che hanno effettuato specifici sorvoli, a bordo di elicotteri equipaggiati con tecnologia di ultimissima generazione.

Il terreno è stato poi perquisito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Monza e dagli operatori della Polizia Provinciale per effettuare la cosiddetta “caratterizzazione” dei rifiuti risultati illecitamente depositati in cumuli di macerie. Nell’ambito delle operazioni è stato trovato anche un manufatto abusivo ad uso abitativo nonché rifiuti classificabili come pericolosi, tra i quali una gru e 5 container in evidente stato di abbandono, centinaia di metri quadrati di lastre in eternit, batterie al piombo per veicoli e fusti del tipo petroliferi, che sarebbero dovuti essere avviati alle operazioni di smaltimento.

L’attività ha permesso di sottoporre a sequestro – complessivamente – circa 1.500 tonnellate di rifiuti misti speciali, pericolosi e non, consistenti in materiale ferroso, provenienti da demolizioni industriali ovvero da lavori edili, R.A.E.E. (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) derivanti da impianti dismessi – strumentazione fuori uso – pneumatici e batterie. A seguito dell’intervento, due persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Monza per attività di gestione di rifiuti non autorizzata e per mutamento d’uso urbanisticamente rilevante. Sono in corso gli accertamenti finalizzati alla messa in sicurezza del sito e alla verifica, in collaborazione con gli Enti competenti, dell’eventuale contaminazione ambientale.