Dalla Brianza la solidarietà in divisa. Amici Fiamme Gialle, 10 anni di bontà

Interventi che spaziano dalla mensa dei poveri alla disabilità grazie a 1.200 soci

Dalla Brianza la solidarietà in divisa. Amici Fiamme Gialle, 10 anni di bontà
Dalla Brianza la solidarietà in divisa. Amici Fiamme Gialle, 10 anni di bontà

Solo nel 2023 sono riusciti a fare donazioni per oltre 20mila euro. Ma i versamenti in beneficenza sono solo uno dei gesti di solidarietà che da una decina di anni animano l’Associazione di Promozione Sociale Amici Fiamme Gialle (AFIGI), che ha sede legale a Monza in via Tiepolo e conta attualmente circa 1.200 soci, quasi esclusivamente militari, in servizio e in congedo, appartenenti al corpo della Guardia di Finanza, ma anche persone provenienti dalla società civile o da altre amministrazioni di polizia. Per il Natale hanno consegnato panettoni ai frati di Santa Maria delle Grazie per donarli alla mensa dei poveri. Due anni fa, ai tempi del Covid, li avevano riforniti di mascherine.

"L’Associazione, creata nel 2014 da 6 finanzieri monzesi, opera soprattutto nelle province della Lombardia, ma negli ultimi anni si è estesa anche in Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Campania, Lazio, Puglia e Sicilia – spiega il presidente Massimo Costa, luogotenente della Guardia di Finanza in servizio alla sezione di Polizia giudiziaria della Procura di Monza – Si occupa di supporto alle famiglie di colleghi scomparsi in tragiche circostanze e anche di gruppi di acquisto solidale, ma è particolarmente sensibile a iniziative in favore di enti, associazioni, famiglie bisognose. In Brianza AFIGI ha attivato iniziative in favore della Fondazione Maria Letizia Verga, della ASD Silvia Tremolada, del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, dell’Associazione di volontariato VIP Brianza DOC, a cui abbiamo donato 500 euro per la clownterapia negli ospedali pediatrici". Dal 2014 sono state avviate diverse raccolte di fondi, con l’organizzazione di eventi e lotterie, per sostenere progetti di ricerca scientifica a favore, ad esempio, di Associazione Italiana per la Sclerosi Multipla e Associazione Italiana Sindrome di Alexander e di assistenza per Caritas, Salvadè for Africa, Fondazione Maria Letizia Verga, Bimbo TU’, Associazione Bambino Emopatico Odv, Associazioni L’Oro e Blue Family Onlus, oltre che per finanziare interventi in contesti emergenziali, come ad esempio la donazione di defibrillatori ai Comuni colpiti dal terremoto di Amatrice, nonché in favore di istituti scolastici, o la raccolta e consegna diretta di beni di prima necessità in favore della popolazione ucraina e di persone indigenti. Gli Amici Fiamme Gialle si occupano anche di sostegno ad altre organizzazioni impegnate nel soccorso emergenziale e nell’assistenza sanitaria, umanitaria e di cooperazione con il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta e la Protezione Civile, di assistenza a ragazzi con disabilità e alle donne vittime di violenza dell’Associazione Farsi Prossimo. "Questi gesti di solidarietà hanno – conclude Costa – hanno favorito progetti con le scuole per una della cultura della legalità tra i giovani e negli ambienti socialmente disagiati".

S.T.