Crolla il vecchio muro. Incidente nel cantiere per la costruzione del biolago di Vedano

Un mezzo all’opera nella zona vicina all’ex cinema lo ha colpito per errore. Le macerie sono cadute sulle auto parcheggiate con danni pesanti. Il sindaco: "Fortunatamente non stava passando alcun pedone". .

Crolla il vecchio muro. Incidente nel cantiere per la costruzione del biolago di Vedano

Crolla il vecchio muro. Incidente nel cantiere per la costruzione del biolago di Vedano

Un mezzo da lavoro lo ha colpito inavvertitamente e quello è venuto giù, finendo sopra le auto parcheggiate accanto, con danni pesanti per un paio di veicoli. Non un cedimento, quindi, ma un abbattimento involontario. Questo ha provocato il crollo di una parte del muro che corre a lato di via Enzo Ferrari, lungo la strada che conduce alla porta del Parco di Monza che si trova in centro Vedano.

All’origine della caduta del muro perimetrale, avvenuta nella giornata di giovedì, c’è insomma un incidente di cantiere. A confermarlo è il Comune, cui fanno capo i lavori in corso su quell’area. Dietro al muro crollato c’è un’area verde che stanno trasformando in un nuovo giardino pubblico; accanto c’è lo spazio lasciato vuoto dalla demolizione dell’ex Cinema Parco, e dall’altro lato si apre lo stadio di calcio del paese. "A causare il crollo è stato il movimento di un mezzo meccanico, che ha urtato il muro: toccandolo, ed essendo un muro molto vecchio, lo ha buttato giù – spiega il sindaco Marco Merlini (nella foto) –. Fortunatamente in quel momento non stava passando nessun pedone. Due auto parcheggiate sono rimaste danneggiate in maniera importante, mentre un terzo veicolo è stato coinvolto in maniera lieve. Per fortuna c’era una persona che stava passando di lì proprio in quel momento e ha visto quanto è successo: abbiamo una testimonianza diretta che ha chiarito l’accaduto". Il tratto di muro caduto si trovava davanti al cantiere che sta operando su un piccolo terreno su cui si sta realizzando un biolago, accanto all’area dell’ex Cinema Parco. "È il frutto di un bando di rigenerazione urbana destinato ad aree dismesse a cui aveva partecipato la precedente Giunta Meregalli – racconta Merlini –. Quel terreno tra lo Stadio Parco e l’ex cinema era incolto e non vi si poteva costruire. Quando ci siamo insediati abbiamo saputo dalla Regione che a Vedano erano stati concessi i fondi richiesti: dovevamo però decidere esattamente cosa farci. Ora lì sarà realizzato un biolago, ossia un laghetto artificiale con acque pure in grado di accogliere specie biologiche, con panchine, alberi, passaggi pedonali e telecamere. Sarà un piccolo nuovo giardino, un punto di aggregazione".