Concorezzo festeggia Arianna. La famiglia accolta in municipio per il fiocco rosa numero 16mila

Nonostante il saldo tra decessi e nascite sia negativo, i residenti continuano a crescere "Qualità della vita e dei servizi pubblici offerti spingono il trasferimento da altri Comuni".

Concorezzo festeggia Arianna. La famiglia accolta in municipio per il fiocco rosa numero 16mila
Concorezzo festeggia Arianna. La famiglia accolta in municipio per il fiocco rosa numero 16mila

Si chiama Arianna Gerosa e conquista tutti al primo sguardo. È la concorezzese numero 16mila, un traguardo che il Comune ha voluto festeggiare invitando la piccola di 9 mesi in felpa azzurra, pantaloni blu e babbucce in Municipio. Per lei, inconsapevole cittadina del record, mamma e papà un incontro a tu per tu con il sindaco Mauro Capitanio. "La popolazione aumenta", dice il primo cittadino studiandone l’andamento "per avere indicazioni su come spendere al meglio i soldi pubblici". Una sorta di bussola per prestazioni da inserire, ridimensionare o esternalizzare, come è successo con l’asilo 25 Aprile privatizzato tra calo demografico e nuovi bisogni emergenti legati al disagio giovanile. Il saldo positivo - oggi gli abitanti sono 16.029 (7860 uomini e 8169 donne) - è dovuto all’arrivo di 654 nuovi residenti contro i 518 che se ne sono andati. Nel 2022 i concorezzesi erano complessivamente 15.944, l’anno precedente 15.813. I morti però superano i nati, 149 contro 95, il declino si vede anche qui: in compenso la qualità della vita è alta se si guarda agli ultracentenari, ben 4, dei quali le più anziane, due donne classe 1921. Nell’analisi non mancano le curiosità: l’anno scorso i nomi più diffusi scelti dai neogenitori per le femminucce sono stati Sofia, Ginevra e Arianna, per i maschietti, Pietro, Mattia, Marco, Diego e Alessandro. Guardando dentro le famiglie, nel 2023 si sono dette sì 57 coppie con una netta predominanza di matrimoni civili (43) rispetto a quelli religiosi (14). Le unioni civili sono state due. In netto calo separazioni e divorzi, negli ultimi 12 mesi gli addii sono stati 9, contro i 19 del 2022.

"I dati dell’Anagrafe permettono alla Giunta di programmare e indirizzare in modo coerente gli interventi amministrativi e politici – sottolinea Capitanio –. L’andamento del 2023 conferma il trend di incremento della popolazione. Per la prima volta abbiamo superato i 16mila abitanti. La crescita non è dovuta al saldo tra nati e morti, che continua a rimanere negativo ricalcando la tendenza nazionale di contrazione delle nascite, ma all’arrivo di nuovi abitanti da altri comuni. Un segnale evidente di apprezzamento dei nostri servizi che spinge le persone a decidere di trasferirsi a Concorezzo. Siamo attrattivi per tante famiglie e questo non può che spronarci a continuare a lavorare per mantenere alto il livello dell’offerta che garantiamo".