Cesano Maderno, rischia di crollare: chiuso il ponte di via Duca d’Aosta

Decisione d’urgenza del Comune. Le verifiche effettuate hanno evidenziato seri problemi strutturali, che impediscono il transito anche ai pedoni. Previsti mesi di pesanti disagi

Il ponte di via Duca d'Aosta

Il ponte di via Duca d'Aosta

Cesano Maderno, 21 marzo 2024 – Troppo pericoloso, il ponte di via Duca d’Aosta deve essere demolito e ricostruito. Da ieri sera è stato completamente chiuso al traffico, non soltanto ai veicoli, ma persino ai pedoni. La decisione, grave e carica di conseguenze per moltissimi cittadini e per un periodo non breve, è stata presa dal sindaco e dalla giunta comunale dopo il completamento delle indagini diagnostiche effettuate nelle ultime settimane, durante le quali il ponte è rimasto aperto con senso unico alternato per i veicoli.

Tra il 19 febbraio e l’8 marzo sono stati effettuati accertamenti di secondo, terzo e quarto livello, come previsto dalla normativa, dopo il primo segnale di attenzione rilasciato con il controllo di primo livello effettuato attraverso la convenzione del progetto “Ponti sicuri“ della Provincia di Monza e Brianza.

"Già da oggi partiranno le lettere inviate a tutte le famiglie degli studenti che frequentano le scuole Martin Luther King e Salvo d’Acquisto e ai commercianti della zona. Purtroppo ci attendono mesi di disagi, ma garantisco il massimo impegno a fare in modo che questa situazione venga risolta il più velocemente possibile", la promessa del sindaco Gianpiero Bocca nella conferenza stampa convocata appositamente alla presenza dei responsabili tecnici delle strutture comunali coinvolte oltre che gli specialisti dello studio Malerba che ha effettuato l’indagine sullo stato di salute del ponte.

Dagli approfondimenti è emerso che il ponte, che risale agli anni ‘20 del secolo scorso, non rispetta i criteri previsti dalle norme. "Eravamo consapevoli che tra le possibili risultanze degli approfondimenti ci potesse essere l’eventualità di una chiusura definitiva del ponte – continua il sindaco –. Abbiamo scelto di non tralasciare nulla e di essere assolutamente rigorosi, avendo posto come priorità assoluta la sicurezza dei cittadini e l’incolumità pubblica".

L’amministrazione comunale sta attivando con la massima celerità le procedure per incaricare i professionisti che dovranno redigere il progetto di abbattimento e realizzazione del nuovo ponte, ottenendo da parte degli organi competenti le autorizzazioni necessarie. Sono inoltre già allo studio ipotesi di scavalcamento del Seveso attraverso una struttura provvisoria, già commissionata a un’azienda specializzata, che potrebbe garantire il transito almeno in un senso di marcia, fino a quando non partiranno i lavori di abbattimento.

“Contiamo di poter affidare l’incarico entro il prossimo mese di settembre", ha aggiunto il sindaco Bocca, garantendo sulla disponibilità delle risorse economiche da parte del Comune, così che si potranno accelerare i tempi. Il ponte nel frattempo sarà sbarrato fisicamente con il posizionamento di barriere in cemento al fine di scoraggiare anche il passaggio a piedi.