Cerimonie reali. Nobili valzer tra riverenze e baciamano

Un gruppo di appassionati fa rivivere le favole danzando in costumi d’epoca nelle ville storiche.

Cerimonie reali. Nobili valzer tra riverenze e baciamano

Cerimonie reali. Nobili valzer tra riverenze e baciamano

Le danze dell’Ottocento, tra inchini e bacio a mano, popolano le ville brianzole. Gran cerimoniere, l’associazione culturale Società di Danza Monza e Brianza. Ma "non solo danziamo l’Ottocento – precisa la promotrice, Rosa Matera –, vogliamo anche coinvolgere i cittadini in eventi storici e culturali poco noti, ma fondamentali nella storia del nostro Paese". L’associazione è nata nel 2011 su iniziativa di Silvia Bianchi e dal 2016 viene portata avanti da Rosa Matera (vice presidente e insegnante) e Gabriella Bernasconi (presidente). Aderisce fin da subito alla Federazione società di danza, diretta e fondata da Fabio Mollica nel 1991. Svolge un lavoro di ricerca storica nel settore delle danze di tradizione ottocentesca, ricreando atmosfere magiche, con gli abiti da sogno che rievocano le corti di Versailles e di Vienna, coniugando la precisione filologica nell’interpretazione dei vecchi manuali di ballo con la possibilità di ridare linfa vitale a danze antiche in contesti contemporanei: quadriglie, contraddanze, valzer, polke e mazurke figurate, ma anche Scottish country dance con sciarpa scozzese e uomini con il kilt. Il lavoro dell’Associazione tende alla riscoperta di quella tecnica artistica che tra ‘600 e ’800 faceva di queste danze oggetto di interesse dei più grandi maestri del tempo, ancor prima che un fenomeno di divertimento di massa.

"Abbiamo maturato 14 anni di lavoro sul territorio – spiega la professoressa Matera, già insegnante di musica alla scuola media Elisa Sala di Monza –, siamo spesso in Villa Reale e nelle dimore della Brianza, anche grazie alle giornate del Fai. Siamo il gruppo danze ufficiale di Villa Arconati a Bollate, presenti durante le visite. Siamo a Cesano Maderno per il Mercato europeo a ottobre 2023, in piazza Esedra. Il prossimo 9 giugno, appuntamento a Villa Verri di Biassono, al “Gran Ballo“, nel tardo pomeriggio e serata, in collaborazione con Café Verri, con cui abbiamo già collaborato il 2 febbraio. In tutto siamo venti soci appassionati: nelle performance dobbiamo essere almeno in sette. Del resto, il carré per quadriglie conta 8 persone".

C.B.