STEFANIA TOTARO
Cronaca

“Metta il guinzaglio al suo cane”, 61enne li minaccia con un cacciavite e tira un pugno a una 19enne

L’aggressione è avvenuta in un condominio nel quartiere di San Fruttuoso a Monza, vittime due fratelli

Il cacciavite sequestrato

Il cacciavite sequestrato

Monza, 23 luglio 2023 – Invitano il vicino a mettere il guinzaglio al proprio cane, 61enne minaccia con un cacciavite due giovani di 16 e 19 anni, fratello e sorella, e ferisce con un pugno la più grande. Bloccato dalla polizia di Stato.

E' successo poco dopo le 19 di giovedì 20 luglio. A telefonare alla Questura una donna di 43 anni del quartiere San Fruttuoso. Gli agenti sono intervenuti e hanno rintracciato l'uomo, che si è mostrato subito particolarmente insofferente ai controlli cui veniva sottoposto, agitandosi e alzando il tono della voce. Non è inoltre sfuggito agli occhi degli poliziotti il suo continuo toccare la tasca dei pantaloni, dove è stato trovato un cacciavite a croce di metallo di lunghezza totale di 16 centimetri e di cui non sapeva motivare il possesso.

Per il 61enne, con precedenti per furto, ingiuria, minacce e lesioni, è scattata la denuncia per minaccia aggravata e lesioni ed il Questore della provincia di Monza e della Brianza Marco Odorisio ha disposto nei suoi confronti l’adozione della misura personale di prevenzione dell’Avviso Orale.

La richiesta dei due fratelli

Secondo la ricostruzione dei fatti, i due giovani fratelli erano scesi, poco dopo le 19, per portare il loro cane a fare una passeggiata, ma prima di uscire dal giardino condominiale avevano incontrato un altro cane vagare libero senza essere assicurato da alcun guinzaglio. Poco dopo l’animale si allontanava dal giardino e raggiungeva il suo padrone, riconosciuto dai giovani ragazzi poiché anch’egli abita nel loro stesso condominio. Il più giovane dei fratelli avrebbe chiesto quindi all’uomo, con tono pacato, di tenere il cane al guinzaglio per una maggiore sicurezza.

Insulti e minacce con un cacciavite

Ma il 61enne avrebbe iniziato ad insultare i due giovani e a un certo punto avrebbe estratto un cacciavite dalla tasca e lo avrebbe puntato contro il 16enne urlandogli contro frasi offensive e di minacciose.

Dalle parole ai fatti

La sorella maggiore si sarebbe frapposta tra i due per difendere il fratello e in quel momento sarebbe arrivata anche la madre allarmata dalle grida. L’uomo poi sarebbe passato dalle parole ai fatti e, sempre secondo quanto riferiscono gli inquirenti, avrebbe sferrato un pugno che ha sfiorato la madre, ma ha colpito la 19enne ferendola alla bocca, scheggiandole un dente e rompendole il piercing al naso.

L’intervento di polizia e soccorsi

I poliziotti intervenuti sul posto, hanno chiesto immediatamente l’intervento di personale sanitario per assicurare alla ragazza le prime cure necessarie, dopodiché hanno accompagnato l’uomo in Questura.  La ragazza ha riportato delle lesioni con una prognosi di 5 giorni.