Milan-Roma, la carica di Pioli: “Vogliamo dimostrare di essere competitivi in Italia e in Europa”

A San Siro l'andata dei quarti di finale di Europa League, i rossoneri recuperano Thiaw. A centrocampo Bennacer affianca Reijnders

Stefano Pioli

Stefano Pioli

Milano, 10 aprile 2024 – Conto alla rovescia per Milan-Roma, andata dei quarti di finale di Europa League in programma giovedì sera, alle 21, a San Siro. Pioli ha recuperato Thiaw, assente in campionato contro il Lecce per una fascite plantare e rientrato in gruppo già ieri. Il tedesco entra così in ballottaggio con Kjaer per sostituire Tomori, assente per squalifica. “Deciderò in base alle caratteristiche degli attaccanti avversari, partono sullo stesso piano”, le parole dell'allenatore rossonero durante la conferenza stampa pre-partita. Ha parlato anche Ismael Bennacer, pronto ad affiancare Reijnders nel cuore del centrocampo: “Rispetto alla squadra che ha vinto lo scudetto, a mio parere, questa è più forte”.

Il Milan arriva alla sfida di giovedì sera con una striscia aperta di 7 vittorie consecutive tra campionato e coppa: dopo il crollo a Monza, non si è mai fermato in Italia e in Europa. Pioli lo sa bene, come sa che in 12 giorni si gioca una bella fetta di futuro: oltre alla doppia sfida con la Roma (nel mezzo la trasferta di domenica sul campo del Sassuolo), il derby. In primis, però, testa ai giallorossi. “Giochiamo ancora, giustamente, l’andata in casa: siamo stati molto bravi con Rennes e Slavia a prenderci un buon vantaggio. Cercheremo di farlo anche questa volta, sapendo comunque che ci sono 180 minuti da giocare”. Sulla Roma: “De Rossi metterà la formazione migliore, arrivano da un derby vinto e con lui hanno perso praticamente solo con l'Inter”.

Le differenze rispetto al suo predecessore, Mourinho: “Ha cambiato approccio, posizioni, modo di difendere e attaccare. Sta facendo un ottimo lavoro: la cosa più importante per un allenatore è essere credibile e farsi dare dai giocatori il 100 per cento della disponibilità. Con lui queste cose ci sono e si vede. Non so che scelte farà, tante squadre giocano diversamente conoscendo le qualità dei nostri attaccanti. Ma credo che sarà una partita tra due squadre offensive”.

Anche Pioli ha parlato delle differenze tra questo Milan e quello dello scudetto: “Abbiamo cambiato impostazione. Quello del passato ha fatto una vittoria incredibile, questo cerca di tornare a vincere. Siamo in un buon momento, ma il momento più importante è quello che sta arrivando: dobbiamo dimostrare che il percorso, tra alti e bassi, ci ha comunque migliorati”.

Sulle spettacolari sfide di Champions viste martedì: “Livello tecnico fantastico, ma anche errori importanti. Però hanno continuato a giocare, consapevoli e con fiducia: l’ho fatto presente ai miei. Non possiamo pensare di neutralizzare in tutto per tutto la Roma, ma non dobbiamo preoccuparci se in qualche situazione avranno la meglio loro o prenderemo gol. Sappiamo di esporci a rischi: siamo votati a costruire e a un calcio offensivo”.

Ancora sul livello visto in Champions: “Noi siamo arrivati in semifinale l'anno scorso, eravamo lì... Ma non ci siamo arrivati nella miglior condizione e abbiamo affrontato un avversario che si è dimostrato superiore. Non siamo distanti da quel livello: quest'anno siamo usciti dalla Champions, nell'unico girone che ha ancora due squadre ai quarti. Giochiamo un calcio moderno, di ritmo, di intensità, imprevedibile nelle posizioni e nelle giocate. Vogliamo dimostrare di essere competitivi in Italia e in Europa”

Le probabili formazioni

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Thiaw, Gabbia, Theo Hernandez; Bennacer, Reijnders; Pulisic, Loftus-Cheek, Leao; Giroud. All. Pioli.

Roma (4-3-3): Svilar; Celik, Mancini, Llorente, Spinazzola; Cristante, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy. All. De Rossi.

Arbitro: Turpin (Francia).

Orario: ore 21.

Tv: Rai, Sky, Dazn

Continua a leggere tutte le notizie di sport su