“Ho fatto un sogno”, testo e significato della canzone di Tananai, Madame e Rose Villain per il ventesimo scudetto dell’Inter

Disponibile su tutte le piattaforme di streaming il brano che celebra la seconda stella appena conquistata da nerazzurri

Federico Dimarco con una sciarpa per la seconda stella e la copertina del brano celebrativo

Federico Dimarco con una sciarpa per la seconda stella e la copertina del brano celebrativo

L'attesa è finita. "Ho fatto un sogno", la canzone che Madame, Tananai e Rose Villain hanno composto in occasione del 20esimo scudetto vinto dall'Inter, è disponibile su tutte le principali piattaforme di streaming.

Il brano è stato presentato anche sul sito ufficiale dei nerazzurri: "Sono giorni di gioia e di festa infinita per tutti i tifosi dell'Inter che ora potranno sentire e cantare la canzone che celebra la Seconda Stella”.

Sul sito la canzone viene presentata come "un brano che enfatizza l'amore viscerale per l'Inter e il senso di appartenenza ai colori nerazzurri, che parla di Milano, e lo fa guardando al futuro, al prossimo traguardo da raggiungere “ma io ne voglio di più…” come cita il ritornello. La colonna sonora ideale per celebrare la cavalcata nerazzurra che ha portato alla conquista del 20° tricolore".

Federico Dimarco con una sciarpa per la seconda stella e la copertina del brano celebrativo
Federico Dimarco con una sciarpa per la seconda stella e la copertina del brano celebrativo

Il testo della canzone

Internazionale, con te irrazionale. C’è una nuova stella, brilla per le strade. Scusa mamma stasera non torno da te, c’è Milano che vince e mi vuole con sé sotto la Madonnina a tifare per te, sia da casa che in cima alla luna è con me. Porto lo spazio nel cuore, sei stato il mio primo amore.

Però ne voglio di più, ancora di più e ho fatto un sogno che c’eri tu, che ne volevi di più, ancora di più e ho fatto un sogno che sembra vero.

Ed io con te, per te, lo sai mi sento male. Che con te non c’è domenica normale. E ti piace che sono instabile, siamo due stelle nel temporale. Milano sei la mia parte fragile, ma grazie a te ho imparato a lottare. E quando tu sei distante il cuore mi fa male, ma un amore cosi grande è Internazionale. Non è facile con te, ma è viscerale.

Però ne voglio di più, ancora di più e ho fatto un sogno che c’eri tu, che ne volevi di più, ancora di più e ho fatto un sogno che sembra che con te mi sento un igloo, sotto il sole del sud, come se il cielo insieme fosse nero e azzurro.

Se c’è un amore solo come cantano i Blue per me sei tu, per me sei tu. Però ne voglio di più, ancora di più e ho fatto un sogno che c’eri tu, che ne volevi di più, ancora di più e ho fatto un sogno che sembra vero.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro