I Socialisti vincono Pechino Express
I Socialisti vincono Pechino Express

Milano, 15 novembre 2016 - Da Milano a Milano, passando per il Sud e il Centro America. I “Socialisti”- The Show vincono (non inaspettatamente...) l'edizione 2016 di Pechino Express e compiono il grande passo dal web al piccolo schermo in modo assolutamente indolore. Anzi. Per gli youtuber, infatti, la palingenesi televisiva o cinematografica sembra ormai essere il vero tabù da sfatare, che si è spesso trasformato in un calvario. Ma, effettivamente, i “Socialisti” Alessandro Tenace e Alessio Stigliano da Rogoredo si sono distinti da subito, ribaltando tempestivamente il loro esordio copia-incolla dai canali di scherzi statunitensi in qualcosa di diverso. La ricetta è sempre stata la loro intelligenza: da lì sono partite le idee, dalle candid camera ai video più impegnati.

I Socialisti vincono Pechino ExpressLA CAVALCATA DEI SOCIALISTI - A Pechino Express i “Socialisti” hanno iniziato quasi timidi – a stento riconoscibili dai loro seguaci sul web -, ma dalla seconda puntata si sono guardati intorno, adattandosi al mondo televisivo e capendo dove indirizzare le loro energie. L'escalation è stata inevitabile, tra battute e sfottò alle coppie avversarie, più o meno consapevoli di essere il bersaglio dei due studenti del Politecnico di Milano. La vittoria meritata a Pechino Express, unita alla pubblicazione del loro primo libro “Fallo” (un successo annunciato edito da Mondadori), chiude la prima parte della breve carriera dei giovani milanesi. Ora, per continuare a crescere, serve il coraggio di sparigliare e ripartire da capo con nuove idee e nuove collaborazioni.

IL PODIO E LA MEDAGLIA DI LEGNO - La corsa, nelle ultime tappe dell'adventure game più amato della tv italiana, è diventata un dualismo con i “Contribuenti”, Cristina Bugatty e il lombardo Diego Passoni (conduttore e ballerino nato a Monza), travolgente coppia partita in sordina e cresciuta in itinere. Il secondo posto è meritato. E nessuno si sarebbe scandalizzato per un piazzamento in vetta. Medaglia di bronzo per gli “Innamorati” Lory Del Santo e il suo Marco Cucolo. La showgirl ha dimostrato, per chi avesse qualche dubbio, la tenacia con la quale punta ai suoi obiettivi. Un caparbietà encomiabile, capace di nascondere qualche evidente problema di età in alcune tappe del viaggio. Il vero handicap, per quella che per molti è ritenuta la regina del trash nel Belpaese, è stato proprio il giovane fidanzato Marco, più che altro un fardello in un gioco in cui le rapidità sono il discrimine tra fallimento e successo. Fuori dal podio gli “Spostati” con Tina Cipollari (la Tina di “Uomini e donne”) e il compagno di viaggio Simone di Matteo. In un gioco dove la resistenza e la forza fisica sono innegabilmente fondamentali, la protagonista dei pomeriggi di Mediaset ha faticato parecchio. La sufficienza l'ha comunque strappata.

IL BILANCIO – Un'edizione di Pechino Express, quella del 2016, che ha avuto qualche difficoltà inattesa a livello di share, soprattutto per la programmazione concomitante del Grande Fratello Vip. La qualità del prodotto è comunque buona e la dimensione del viaggio riesce a coinvolgere anche coloro che non sono propriamente amanti del genere. La scelta di puntare sulla coppia di youtuber più famosa d'Italia sembra aver pagato soprattutto a livello di interazione ed engagement sui social, come prevedibile. Ma, per ora, i grandi ascolti in Italia sembrano essere ancora raggiunti con una fascia di pubblico più matura (come età...).