Fratelli d’Italia cambia i vertici: Simone Orlandi coordinatore milanese, Guglielmo Villani provinciale

L’intesa inedita tra le due componenti del partito (Fidanza e Santanchè) ha tagliato fuori i candidati sostenuti da Marco Osnato

Simone Orlandi e Guglielmo Villani
Simone Orlandi e Guglielmo Villani

Milano – Volti nuovi alla guida di Fratelli d’Italia in città e nell’area metropolitana: il nuovo coordinatore milanese è Simone Orlandi, 44 anni, quello provinciale è Guglielmo Villani, 39 anni. Il congresso del partito di Giorgia Meloni si è “celebrato’’ ieri nella Sala Orlando di Confcommercio in corso Venezia 49 ed è stato presieduto da presieduto da due parlamentari, Tommaso Foti e Chiara La Porta.

Orlandi, già consigliere del Municipio 1, poi candidato presidente nel Municipio 7 (non eletto), attualmente consigliere nello stesso “parlamentino’’ ha prevalso con il 68,73% (234 voti) su Enrico Turato (31,27%, 105 voti), consigliere del Municipio 8. Villani, sindaco di Ozzero e consigliere della Città metropolitana, invece, ha ottenuto il 74,96% (1.126 voti) battendo Franco Lucente (25,04%, 376 voti), assessore regionale ai Trasporti.

Orlandi avrà come vice Deborah Dell’Acqua mentre Villani sarà affiancato da Pino Pozzoli. Due ticket che sono la plastica dimostrazione che alle urne del congresso del FdI ha funzionato l’accordo politico inedito tra due componenti del partito solitamente distinte per non dire distanti: la prima è guidata dall’europarlamentare ed ex consigliere comunale Carlo Fidanza, la seconda dal ministro Daniela Santanchè e da Mario Mantovani. Un’intesa politicamente simmetrica, perché Orlandi e Pozzoli fanno riferimento a Fidanza, mentre Dell’Acqua e Villani a Santanchè-Mantovani.

L’accordo ha penalizzato Turato e Lucente, rispettivamente candidati alla segreteria milanese e provinciale da una terza componente di FdI guidata dal deputato Marco Osnato, dal consigliere comunale e regionale Marco Bestetti e dal consigliere regionale Matteo Forte. Tant’è.

Il coordinatore milanese uscente, Stefano Maullu, parlamentare, prima dell’esito del voto congressuale sottolineava che "in questi anni, come coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, il partito mi ha consentito di vivere un’esperienza gratificante. Ogni iniziativa è stata orientata a rendere realtà le esigenze della nostra comunità e a proiettare sulla città la visione di Giorgia Meloni. Ho avuto l’onore di accompagnare il partito in una crescita esponenziale fino a diventare il primo d’Italia. Sono certo che il nuovo coordinatore amplificherà questo impegno, continuando a tradurre le esigenze cittadine in azioni tangibili che contribuiranno a migliorare la nostra città per arrivare poi a governarla".

Il cambio al vertice lombardo di FdI, invece, è avvenuto lunedì scorso: un po’ a sorpresa, la presidente del partito e premier Meloni ha nominato come nuovo coordinatore regionale il deputato Carlo Maccari al posto del ministro Santanchè.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro