ANDREA SPINELLI
Milano

Patti Smith: "Io, la guerra, Leopardi, Greta e l’età che avanza"

L'artista pronta a incantare ancora il pubblico del Castello Sforzesco. "Il futuro? Non so se torno sul palco dopo 76 anni..."

Patti Smith

Patti Smith

Milano - La Sacerdotessa e il suo totem. Continua ad essere Allen Ginsberg lo spirito protettivo di Patti Smith e dello spettacolo che offre lunedì prossimo al pubblico del Castello Sforzesco. Se, infatti, questo nuovo viaggio della musa americana tra le sue canzoni inizia solitamente nel solco di “Grateful” e “My blakean years”, è la declamazione di “Footnote to Howl” con quell’ “Holy! Holy! Holy! Holy! The world is holy! The soul is holy! The skin is holy!” ripetuto come un mantra a fargli cambiare passo soffiando sul fuoco che cova ancora sotto la cenere.

Quello stesso che in alcune tappe di questo suo giro di concerti italiano ha lasciato ardere recitando in inglese “L’infinito” di Leopardi. Perché i poeti, come i loro versi, non hanno età. "Le guerre, non solo quelle in Ucraina, mi spezzano il cuore: arrivano in casa nostra con le tv e i telefonini, ma mentre i villaggi intorno a Kiev bruciano, il fuoco è ovunque: quello delle guerre, quello degli incendi, quello che toglie il respiro a Madre Terra" dice Patricia Lee Smith piombando con entrambi i piedi nell’attualità, convinta però che il popolo possa ancora cambiare il corso delle cose, perché “People have the power” come ricorda l’inno generazionale con cui abitualmente si accomiata dal suo popolo.

"Credo davvero e ancora e per sempre che la gente abbia quel potere: dobbiamo cambiare verso al pianeta. Ma non bastiamo lei ed io, non basta una manifestazione di cento persone, uno sciopero di mille persone, un corteo di diecimila persone, servono milioni di persone in movimento per cambiare. La mia principale sfida personale nella vita è stata la malattia. Sono sempre stata una bambina malaticcia, che ho superato però la tubercolosi, la scarlattina, il morbillo, la varicella e una precedente pandemia. Poi ho dovuto affrontare la perdita di amici d’infanzia, mio fratello, mio marito e i miei compagni musicisti. Ho scoperto che in quanto persone abbiamo il potere di sopportare molte cose e anche di migliorare le cose. Non ho risposte, ma guardo ai giovani, qualcuno come Greta Thunberg o mia figlia, che è un’attivista del cambiamento climatico. Ogni essere umano ha la responsabilità di migliorare le cose, ogni azione ottiene una reazione e anche nel più piccolo dei modi tutti possiamo fare qualcosa di utile".

In scena la Poetessa del Village è affiancata dal fido Tony Shanahan al basso e da Seb Rochford alla batteria, ma anche i figli Jackson, 40 anni, e Jesse Paris, 35, a chitarra e pianoforte. "Mio figlio non ha mai sentito suonare suo padre Fred (‘Sonic’ Smith, leader degli MC5 scomparso nel ’94 - ndr), ma ha toni di chitarra identici. Jesse è più una compositrice, e anche se il pianoforte era il secondo o il terzo strumento di Fred, ha lo stesso tocco” dice Patti-Patricia. "Quindi, sul palco, non solo mi sento vicino a loro, ma anche vicino a lui. Sono entrambi musicisti migliori di me e quando suono una nota sbagliata vedo il pubblico ridere perché loro fanno smorfie di disapprovazione. Hanno un grande senso dell’umorismo ed è bello essere cresciuti assieme sul palco". Il futuro, per lei, è ancora da scrivere. "Sto lavorando a nuova musica, ma devo ancora decidere cosa voglio fare della mia vita. Ho 75 anni e non so se a 76 sarò ancora su un palco. Voglio avere il tempo di scrivere nuove canzoni, nuove poesie, nuovi libri". L’idea del ritiro l’ha già attuata una volta, rimanendosene lontana dalle scene dall’80 al ’96.

"Non voglio essere pessimista, ma l’età c’è, è venuto il momento di decidere che cosa farò nel resto del tempo che mi rimane”. Gli amici Rolling Stones la pensano diversamente. "Ma Jagger è un performer, un animale da palco, io una che fa rock and roll e ha bisogno di tempo per scrivere le sue poesie e il suo rock and roll. C’è vita anche fuori dal palco, e l’ho già dimostrato una volta".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro