Quotidiano Nazionale logo
5 dic 2021

Milan-Liverpool, i dubbi di Pioli: Kalulu-Florenzi e Messias-Saelemaekers

Martedì il match decisivo per proseguire il cammino in Champions League. Da valutare le condizioni di Leao

ilaria checchi
Sport
Alexis Saelemaekers, in gol contro la Salernitana
Alexis Saelemaekers può tornare titolare contro il Torino

Milano - Riconquistata la vetta del campionato di serie A, complice il ko del Napoli contro l’Atalanta, il Milan ora ha la testa e il cuore completamente assorbiti dalla sfida di Champions League di martedì sera contro il Liverpool: il crocevia stagionale per l’Europa che conta passa dalla partita contro i Reds di Salah e compagni.

Mosse

Intensità, concentrazione e spirito di squadra: sono questi gli ingredienti che Stefano Pioli si aspetta dai suoi martedì a San Siro, senza dimenticare il grande calore e supporto che i tifosi del Diavolo sono pronti a dare alla squadra per caricarla a dovere. Un incontro decisivo il cui risultato in sé potrebbe non bastare: per il Diavolo, oltre che battere gli inglesi, sarà infatti fondamentale che Porto e Atletico Madrid pareggino tra loro oppure che la differenza reti rossonera sia migliore di quella degli spagnoli, nel caso in cui i Colchoneros dovessero superare la truppa di Conceicao.

Pochi calcoli, comunque, Pioli vuole dai suoi la massima attenzione: a disturbare i sonni del tecnico emiliano c’è, come ormai da tempo un’infermeria che non accenna a svuotarsi: Giroud e Rebic sono fuori causa per il Liverpool, sperando poi che la botta presa da Leao contro la Salernitana non porti strascichi importanti, come pare. Giroud, prima alternativa a Ibra, sta bruciando le tappe e potrebbe essere pronto al rientro già per il big match tra il Diavolo e il Napoli, in programma il 19 dicembre oppure, nella peggiore delle ipotesi, per la trasferta toscana del 22 in occasione della partita contro l’Empoli.

Attacco a parte, con lo sfortunatissimo Pellegri fermato fino a gennaio 2022 da uno stiramento dell’adduttore destro, il tecnico rossonero potrà contare nuovamente su Calabria a fine dicembre e su Castillejo tra una settimana, motivo per cui l’undici potenziale contro i Reds lascia poco spazio ai dubbi. La difesa è praticamente certa, con Theo Hernandez, Romagnoli e Tomori titolari inamovibili (considerando Kjaer ormai out) mentre sulla destra il tecnico dovrà scegliere tra la maggiore esperienza di Florenzi o l’esplosività di Pierre Kalulu. Tonali, che ha giocato poco meno di un quarto d’ora contro i campani, è stato preservato per la sfida di Champions e farà da partner a un Kessie ritrovato: sulla trequarti Pioli punterà sulla velocità e l’imprevedibilità di Brahim Diaz al centro e sulla qualità di Leao a sinistra (scongiurando possibili problemi), lasciando ancora in bilico la scelta a destra tra Saelemaekers e Messias. Il brasiliano potrebbe garantire maggiore trazione anteriore, senza dimenticare che proprio lui è stato l’eroe di Madrid decidendo il match contro l’Atletico con il suo gol, mentre il belga è reduce da un’ottima prestazione contro il team di Colantuono, condita da un gran gol.

Ibra scelta obbligata

In attacco, con Pellegri fuori dai giochi, Pioli punterà tutto sulla fame e la voglia di Zlatan: lo svdese è pronto a prendersi sulle spalle il Milan in una serata fondamentale per la stagione rossonera: l’attaccante, in caso di gol segnato ai Reds, doventerebbe il marcatore più anziano nella storia della Champions League, motivo in più per sperare in un Ibra formato super e pronto a cambiare anche le sorti in una competizione che non gli ha mai detto troppo bene in carriera.

Liverpool

Anche Klopp ha a che fare con un’infermeria affollata e per il match di martedì sera dovrà fare a meno di molti giocatori a causa di alcuni acciacchi: Firmino ha avuto un infortunio al tendine del ginocchio, Keita ha accusato un fastidio al tendine del ginocchio e Gomez ha invece un problema al polpaccio: questi ultimi dovrebbero riprendere ad allenarsi ma la loro presenza non è certa. Da segnalare anche gli stop di Harvey Elliott e Adrian, con lo staff medico del Liverpool che non sa ancora dire una data di rientro per i due, mentre sarà escluso dal match anche Milner, squalificato. I Reds sono già certi del primo posto nel girone ma non arriveranno di certo a Milano con l’idea di fare una passeggiata, ma qualche big potrebbe riposare in vista del campionato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?