Bam, torna la classica nel parco di Milano. Il maestro Sollima: “Sarà fuoco”

Il violoncellista e compositore tra i più rinomati nel mondo, promette che il prossimo Back to the City Concert coinvolgerà il pubblico con la potenza del suono, in "modo intenso e riconoscibile"

Concerto al Bam

Concerto al Bam

Milano –  «Vedrete un fuoco , ma non incendieremo nulla sul palco: sarà solo una fiamma musicale". Giovanni Sollima, violoncellista e compositore tra i più rinomati nel mondo, promette che il prossimo Back to the City Concert – lo spettacolo di musica classica en plein ai r di cui sarà direttore d’orchestra – coinvolgerà il pubblico con la potenza del suono, in "modo intenso e riconoscibile".

L’evento di fine estate , giunto ormai alla sua quinta edizione, avrà luogo domenica 17 settembre nel parco pubblico Biblioteca degli Alberi (Bam) e sarà totalmente gratuito. Sul palco, sotto la guida del maestro Sollima, si esibirà l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, fondata da Riccardo Muti e interamente composta da strumentisti sotto i trent’anni.

"La musica è uno degli alleati più fedeli nella scoperta di sé stessi e del prossimo", spiega Francesca Colombo, direttrice generale culturale di Bam. "Il nostro obiettivo è quello di attivare uno spazio pubblico, veicolando messaggi di inclusività. Per reallizarlo – prosegue – ciò che conta è passare dalla parole ai fatti, coinvolgere le nuove generazioni, e creare connessioni tra le persone".

Questa sfida , volta alla valorizzazione del parco tramite il potere "connettivo" dell’arte, è condivisa con la Fondazione Riccardo Catella. "L’idea è quella di promuovere un connubio tra natura e cultura, in modo che ascoltare musica all’aria aperta si traduca in un momento di riflessione collettivo", afferma la direttrice generale della fondazione Kelly Russell Catella. "La nostra attenzione – precisa – è rivolta al tema della sostenibità, incoraggiando il rapporto con l’ambiente nei centri urbani".

Il modello che preside all’organizzazione del concerto prevede una partnership pubblico-privato, in cui l’impegno del Comune si coniuga ai finanziamenti di più di cento aziende private coinvolte dal 2019, anno della prima edizione .

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro