Vittorio Brumotti derubato a Milano. Il furto ha un lieto fine: bottino ritrovato vicino alla spazzatura a Quarto Oggiaro

Il 19 aprile il van dell’inviato di Striscia era stato scassinato. Questa sera il biker andrà a recuperare il maltolto e ringraziare l’uomo che l’ha rinvenuto

Vittorio Brumotti insieme ad Abdul (Foto ufficio stampa Striscia La Notizia)

Vittorio Brumotti insieme ad Abdul (Foto ufficio stampa Striscia La Notizia)

Milano – Venti giorni fa l’amara sorpresa: il furto di tutta l’attrezzatura, bicicletta inclusa, in un luogo che sembrava abbastanza sicuro, il garage custodito e videosorvegliato del grande magazzino La Rinascente, nel centro di Milano. Ora arriva il lieto fine per Vittorio Brumotti: una persona avrebbe trovato e recuperato i bagagli dell’inviato di Striscia La Notizia, erano abbandonato vicino alla spazzatura in una via di Quarto Oggiaro.

Ma andiamo con ordine. Venerdì 19 aprile Brumotti e la sua troupe avevano parcheggiato il loro van proprio nel garage de La Rinascente per girare in zona un servizio. Al rientro, l’amarissima sorpresa: il van era stato scassinato e mancavano telecamere, computer, valigie e pure la bici in carbonio personalizzata dalla scritta Brumotti con cui l'inviato-biker è entrato nel Guinness. Un bottino non di poco conto.

Vittorio Brumotti e il van svaligiato
Vittorio Brumotti e il van svaligiato

Secondo quanto riportato dalla redazione del tg satirico, che questa sera alle 20.35 manderà in onda un servizio sull’argomento, un uomo di nome Abdul ha ritrovato le valigie e ha capito a chi appartenessero grazie a una letterina indirizzata al biker da un fan tredicenne che era custodita nelle borse. Questa sera Brumotti andrà di persona a riprenderle e a ringraziare Abdul.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro