Vignate, esplosione in una fabbrica di vernici: operaio ustionato, un altro ferito

Vigili del fuoco al lavoro alla Omega Color di via Lombardia dove sarebbe deflagrato un bidone di solventi con conseguente incendio. Il 28enne italiano è stato portato a Niguarda con l’elicottero

Vignate (Milano), 19 giugno 2024 – Una persona ustionata e un’altra ferita leggermente. Questo il bilancio dell’esplosione avvenuta attorno alle dieci di mattina di oggi, mercoledì 19 giugno, in un’azienda di vernici per la segnaletica stradale a Vignate, la Omega Color srl, di via Lombardia, nell’area industriale della cittadina a est di Milano.

Vignate, i vigili del fuoco in azione alla Omega
Vignate, i vigili del fuoco in azione alla Omega

Cosa è successo

La dinamica dell’incidente è al vaglio dei vigili del fuoco intervenuti per spegnere il rogo successivo alla deflagrazione, insieme ai soccorritori inviati dal 118 per curare i feriti, e ai carabinieri: da una prima ricostruzione, sembrerebbe che a esplodere sia stato un bidone di solventi all’interno del deposito. 

L'intevento dei soccorritori e dei vigili del fuoco nel capannone della Omega di Vignate dove è avvenuta l'esplosione
L'intevento dei soccorritori e dei vigili del fuoco nel capannone della Omega di Vignate dove è avvenuta l'esplosione

I soccorsi

L’operaio più grave è un italiano di 28 anni che ha riportato ustioni di secondo grado dovute al contatto con una sostanza chimica in varie parti del corpo – schiena, addome, arti superiori e inferiori – ed è stato trasportato al Niguarda in elisoccorso. Un altro operaio è rimasto ferito in modo non grave ed è stato medicato al pronto soccorso di Melzo. Nessuno dei due è in pericolo di vita.

Il precedente

Pochi giorni fa, in un’azienda di vernici di Brughiero, un’altra esplosione dalle conseguenze tragiche: un operaio 24enne originario del Gambia è stato ucciso dalla fiammata che lo ha travolto davanti agli occhi dei colleghi.