Turni notturni, i vigili di Milano verso l’accordo con il Comune. Ma Inter-Juve resta senza “ghisa”

Incontro tra l’assessore Granelli e i sindacati. Linea soft di Palazzo Marino: "Riorganizzazione all’interno di un percorso partecipato". Rinviato il potenziamento dei turni notturni

Un gruppo di vigili urbani durante una manifestazione in Piazza Duomo
Un gruppo di vigili urbani durante una manifestazione in Piazza Duomo

Milano – Un passo in avanti verso l’accordo tra Comune e sindacati della Polizia locale. Ma un passo non sufficiente per far revocare l’assemblea dei “ghisa" fissata domani dalle 16 alle 24 nel Comando di piazza Beccaria. Un’assemblea che cade proprio nelle ore della sfida serale Inter-Juventus allo stadio di San Siro. Risultato: niente vigili urbani per governare il traffico in città domani intorno al Meazza e nelle altre zone della città. Come già accaduto a gennaio in occasione di un’altra assemblea dei ghisa e di Milan-Roma, la gestione del traffico per Inter-Juve sarà affidata alla Polizia di Stato.

Ma ripartiamo dall’inizio, dall’incontro di ieri pomeriggio tra l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli e i rappresentanti dei ghisa, incontro che ha posto le basi per un’intesa che prevede il rinvio del potenziamento dei turni serali e notturni, che era il principale obiettivo della Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Sala.

Nel verbale consegnato ieri ai rappresentanti dei lavoratori, il Comune parla di "revisione organizzativa della Polizia locale in un percorso partecipato", revisione resa necessaria "per il potenziamento dell’organico del Corpo (il Comune sta assumendo 500 nuovi ghisa, ndr). L’amministrazione precisa che la disposizione organizzativa non modificherà i vigenti parametri di riferimento nello svolgimento dei turni serali e notturni. Si procederà solo ad alcuni adeguamenti necessari per rendere applicabili le misure nel contesto evolutivo consolidate nel tempo".

La riorganizzazione vera e propria sarà attuata solo "a valle" del percorso partecipativo, ma la Giunta non pone più come imperativa la scadenza del 31 luglio prossimo, prima indicata come deadline. Il Comune intende proporre progetti per incentivare gli agenti, su base volontaria, a fare i turni serali e notturni.

Il verbale, inoltre, annuncia che seguirà "un atto datoriale" che sarà recepito da una delibera di Giunta la prossima settimana. Finché le sigle sindacali della Polizia locale non riceveranno l’"atto datoriale", non fisseranno l’assemblea in cui sottoporre ai lavoratori l’accordo. L’assemblea dovrebbe svolgersi prima della seduta di Giunta. Il segretario provinciale del Csa Orfeo Mastantuono sottolinea: "Aspettiamo l’atto datoriale per farlo vagliare dai lavoratori, il cui giudizio è imprescindibile".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro