Via al progetto Spugna in città. Nubifragi, stop agli allagamenti

Due gli interventi in campo di Città Metropolitana e Gruppo Cap: investimento da 1,3 milioni di euro. Pista ciclabile con cemento drenante in via Prati, nell’area Concordia-Gioia pozzi di infiltrazione e aiuole.

Via al progetto Spugna in città. Nubifragi, stop agli allagamenti

Via al progetto Spugna in città. Nubifragi, stop agli allagamenti

Sono due gli interventi del "Progetto Spugna" di Città Metropolitana e Gruppo Cap, un piano per contrastare gli allagamenti causati da nubifragi e bombe d’acqua. Il primo, già avviato, riguarda via Prati: la via sarà pedonalizzata, attraversata da una pista ciclabile realizzata in cemento drenante e arricchita con alberi. Il secondo progetto, presentato ieri in Comune, riqualificherà l’area tra via Concordia e via Gioia che sarà disconnessa dalla rete fognaria, grazie a una serie di opere di drenaggio urbano sostenibile con aiuole, trincee drenanti, pozzi di infiltrazione posizionati nel sottosuolo e 17 nuovi alberi. Nel complesso, i progetti di riqualificazione sono su un’area di oltre 7.400 metri quadrati, per un investimento di circa 1 milione 300mila euro. "Riqualifichiamo aree del territorio nella direzione della sostenibilità in senso climatico, ambientale e idraulico oltre che sociale, naturalistico ed economico - commenta il sindaco Fabio Bottero -. In via Prati, area industriale pavimentata, trasformiamo una strada pubblica in un’area verde utile per il contenimento delle acque piovane e per la riduzione dell’isola di calore generata dai sistemi produttivi. Nell’area di via Concordia e via Gioia - aggiunge Bottero - riqualifichiamo aree di parcheggio e passaggio molto frequentate per le attività svolte in piscina e palestra". "Il piano è un ambizioso progetto strategico di drenaggio urbano che dà risposte concrete ai disagi che i cittadini e le nostre città stanno sperimentando sempre più di frequente, come i danni causati dagli eventi eccezionali che si sono abbattuti sul nostro territorio nel corso dell’estate e di questo autunno", dichiara Yuri Santagostino, presidente di Gruppo Cap.

Interventi "a beneficio di tutto il territorio - aggiunge Paolo Festa, consigliere all’Ambiente di Città metropolitana -. Sono già decine gli interventi avviati che rientrano nei Piani integrati finanziati dal Prnrr con oltre 50 milioni di euro, per un’area di 530mila metri quadrati su 32 Comuni. Il piano prevede anche 2mila nuove piante e 32mila nuovi arbusti e consentirà di risparmiare 126mila kwh annui di energia, pari a 11 tonnellate equivalenti di petrolio". Città Spugna si basa sulle "Nature Based Solutions", ovvero su processi naturali che sfruttano piante ed elementi vegetali per assorbire acqua e inquinamento e la sostituzione dell’asfalto con superfici permeabili.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro