Università Bicocca di Milano, un surriscaldamento provoca una fuoriuscita di acido cloridrico da quattro autoclavi: padiglione evacuato

L’incidente è avvenuto nel padiglione di via Cozzi 55. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco, tra cui il nucleo batteriologico-chimico-radiologico

I vigili del fuoco del nucleo batteriologico-chimico-radiologico (foto di repertorio)

I vigili del fuoco del nucleo batteriologico-chimico-radiologico (foto di repertorio)

Milano, lunedì 11 marzo 2024 – Lunedì mattina intorno alle 11 all’Università Bicocca di Milano si è verificata una fuoriuscita di acido cloridrico – una sostanza che, in soluzione acquosa, è fortemente corrosiva – nel laboratorio di ricerca di Scienze dei Materiali sito in via Roberto Cozzi 55.

L’università ha spiegato che il surriscaldamento di quattro piccole autoclavi – contenitori con una chiusura ermetica a pressione – “all’interno di una fornace ha innescato le apposite valvole di sicurezza che, per evitare pericoli di esplosione, hanno fatto fuoriuscire il vapore contenuto nelle autoclavi stesse”.

In un primo momento si era parlato di una deflagrazione ma l’ateneo ha detto che “non vi è stata alcuna esplosione”. Fortunatamente, in quella stanza non c’erano persone e non ci sono stati feriti. Il vapore fuoriuscito dalle autoclavi ha attivato l’allarme anti-incendio e l’edificio è stato evacuato.

Sul posto sono intervenuti prima i membri personale universitario preposti all’evacuazione del padiglione, poi diverse squadre dei vigili del fuoco. Presente anche il nucleo batteriologico-chimico-radiologico. L’università ha detto che le attività “sono riprese regolarmente già in mattinata”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro