CINISELLO BALSAMO dI La chiamata è piuttosto insolita per il periodo di emergenza e distanziamento interpersonale. Una adunata per 100 giovani che canteranno e balleranno nella stessa piazza, la piazza principale della città, in una sorta di flash mob musicale che intende “contagiare” i giovani di tutta Europa per diventare un fenomeno e un modello di divertimento sicuro. Si chiama Whatwillhappen il progetto lanciato pochi giorni fa da un gruppo di...

CINISELLO BALSAMO

dI

La chiamata è piuttosto insolita per il periodo di emergenza e distanziamento interpersonale. Una adunata per 100 giovani che canteranno e balleranno nella stessa piazza, la piazza principale della città, in una sorta di flash mob musicale che intende “contagiare” i giovani di tutta Europa per diventare un fenomeno e un modello di divertimento sicuro. Si chiama Whatwillhappen il progetto lanciato pochi giorni fa da un gruppo di imprenditori del settore musicale e che ha come protagonisti i giovani di Cinisello e del Nord Milano. La ricerca dei performer è già cominciata a cura della Proloco di Cinisello Balsamo che sta curando gli aspetti tecnici e organizzativi dell’evento. "Abbiamo ricevuto l’incarico di trovare 100 tra ragazze e ragazzi dai 16 ai 25 anni ai quali piaccia cantare e ballare, niente paura, non servono professionisti, ma giovani sorridenti,entusiasti divertenti che amino la vita ed abbiano sogni da condividere insieme – spiegano dlala Proloco – la data e l’ora dell’evento saranno comunicati solamente agli interessati, per evitare assembramenti. La piazza sarà blindata e ai ragazzi verrà richiesta massima responsabilità". Tutto avverrà in una giornata tra il 15 e il 30 giugno, quando i 100 giovani saranno invitati a raggiungere piazza Gramsci per prendere parte all’evento. Dovranno cantare e ballare alle note di un celebre bran, ma dovranno farlo senza toccarsi e mantenendo mascherine e distanze di sicurezza. Il video verrà diffuso in tutta Europa dove, giurano gli operatori, ci sono già tanti giovani pronti a replicarlo per farlo diventare un fenomeno.

"Il messaggio che intendiamo lanciare è che ci si può divertire in una piazza, in una spiaggia, rimanendo in sicurezza, ma riuscendo a rendere forte la voce dei giovani – spiega Marco Bodini, che sta organizzando l’iniziativa con la Proloco di Cinisello Balsamo – Il progetto vuole dimostrare che anche oggi è possibile divertirsi in modo normale, pur rimanendo in piena sicurezza. Siamo felici che i promotori dell’iniziativa abbiano scelto Cinisello per proporlo". Tutti i giovani interessati a prendervi parte dovranno scrivere alla email segreteria@prolococinisellobalsamo.it fornendo i dati anagrafici e i riferimenti telefonici per poter ricevere la convocazione.