ANDREA GIANNI
Cronaca

Torre dei Moro, via libera al progetto di ricostruzione. I residenti: “Ma ci fanno pagare la demolizione”

Il Comune di Milano ha approvato il disegno del nuovo palazzo realizzato dell’architetto Marco Piva, che sostituirà l’edificio distrutto da un incendio il 29 agosto 2021

Il rogo del 29 agosto 2021 che ha distrutto la Torre dei Moro di via Antonini a Milano

Il rogo del 29 agosto 2021 che ha distrutto la Torre dei Moro di via Antonini a Milano

La Commissione per il Paesaggio del Comune di Milano ha dato il "parere favorevole" al progetto, firmato dall'architetto Marco Piva, per la ricostruzione della Torre dei Moro, il grattacielo di 18 piani in via Antonini distrutto da un incendio il 29 agosto 2021. Un passaggio che accelera l'iter per l'apertura dei cantieri.

I lavori potrebbero iniziare in autunno, con l'obiettivo di terminare i lavori e riconsegnare le case agli inquilini entro la fine del 2025. "Un altro ostacolo è stato superato – spiega Mirko Berti, portavoce del comitato di residenti – anche se resta da risolvere il problema delle demolizioni”. Demolizioni, preliminari all'avvio dei lavori, che per il momento dovranno essere pagate dagli inquilini.

“Il problema – prosegue Berti – è che il massimale previsto dall’assicurazione per la demolizione è di soli 150 mila euro, mentre il costo dei lavori è stimato in un milione e mezzo. Se vogliamo che si cominci la differenza dobbiamo anticiparla noi, stiamo cercando di trovare una soluzione con la compagnia assicurativa”.

Il 22 giugno, nel corso dell’udienza preliminare del processo sul rogo, davanti al giudice Ileana Ramundo, oltre 150 “persone offese” si sono costituite parti civili, sollevando anche la questione dei costi di demolizione. Il giudice si è riservato sull'ammissione, rinviando al prossimo 23 ottobre.