Torna a riempirsi il Naviglio in secca da mesi

Torna a riempirsi  il Naviglio  in secca da mesi

Torna a riempirsi il Naviglio in secca da mesi

La lunga attesa è finita, dopo quasi sei mesi torna l’acqua nel Naviglio Martesana. Le operazioni di reimmissione nel canale, da Milano all’Adda, sono partite. Proseguono in modo graduale, sotto costante monitoraggio dello staff del Consorzio Est Ticino Villoresi. I rilasci saranno a calibro moderato a seconda delle esigenze irrigue e della situazione meteo. Il ritorno dell’acqua dopo la lunga asciutta era stato rinviato di qualche settimana. Ma ora il mondo agricolo chiama. Al ritorno dell’acqua sovrintendono in queste giornate le squadre tecniche. A metà marzo la consulta irrigua del Consorzio del Canale Est Ticino Villoresi aveva stabilito un rinvio: più prudente mantenere una riserva idrica in vista di un’estate difficile. Il nuovo termine è stato rispettato. In questi mesi di prosciugamento totale del letto sono state eseguite alcune opere strategiche: interventi strutturali all’intersezione fra Martesana e Molgora a Gorgonzola, ripristino sponde fra Vaprio e Trezzo, e, a Groppello di Cassano d’Adda, rifacimento di un tratto di pavimentazione del letto del canale.

È stata, quella che va a chiudersi, la prima asciutta tecnica totale del canale da una decina d’anni a questa parte. Un provvedimento definito necessario dall’organismo di gestione, ma valutato negativamente da molti ambientalisti, le cui crociate, a suo tempo, produssero gli impegni per il mantenimento del deflusso minimo vitale: gli effetti di questo prolungato prosciugamento su quello che ormai è diventato a pieno titolo un "ecosistema naviglio", dunque pesci, avifauna ma anche piante d’acqua, si valuteranno nel tempo. M.A.