LAURA LANA
Cronaca

Tenta una rapina armato. Raid con coltelli e catena

Sesto San Giovanni, il 23enne è stato bloccato mentre cercava di allontanarsi. Ha sfondato la vetrata di un negozio ma i dipendenti l’hanno messo in fuga.

Tenta una rapina armato. Raid con coltelli e catena

Tenta una rapina armato. Raid con coltelli e catena

Si è coperto il volto per non essere riconosciuto e identificato neanche dalle telecamere di videosorveglianza. Si è armato per essere sicuro che gli avrebbero consegnato quanto chiesto senza opporre resistenza. E, invece, i dipendenti di un supermercato di Sesto San Giovanni, nella zona Baraggia, non hanno esitato a reagire e a mettere in fuga il malvivente che poi è stato bloccato e arrestato dai carabinieri. Il tentato furto si è verificato sabato in tarda mattina in un minimarket vicino alla stazione Fs di piazza Primo Maggio.

A finire nei guai è stato un italiano di 23 anni, ufficialmente nullafacente e già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti alle spalle. Il giovane si era presentato all’interno del negozio con il volto coperto da un passamontagna, armato di due coltelli e anche di una catena. Appena varcato l’ingresso, si era avvicinato alle casse del supermercato e aveva intimato al personale di consegnargli tutto il denaro presente in quel momento nei diversi ricevitori. I due addetti, però, non si sono fatti spaventare dalle minacce né sono andati in panico alla vista delle armi. Con coraggio e lucidità hanno risposto al 23enne e lo hanno addirittura costretto a desistere dall’assalto e a fuggire. Nel tentativo di far scappare il più velocemente possibile, probabilmente anche per la paura e la concitazione, il rapinatore non si è neanche accorto che stava sbattendo contro una vetrata di accesso al supermercato, che è andata completamente in frantumi a causa dell’impatto. Nel frattempo, la segnalazione di quanto stava accadendo tra le corsie del market era arrivata alla centrale operativa dei carabinieri, allertati dalle persone che stavano facendo la spesa. "Un uomo col volto coperto sta facendo una rapina", la telefonata ai militari, che sono così potuti arrivare in pochi minuti sul posto e trovare ancora il bandito in mezzo ai vetri col passamontagna e le armi. Per il 23enne sono scattate le manette e dovrà rispondere dell’accusa di tentata rapina. Il malvivente si trova ora al carcere di Monza, in attesa dell’interrogatorio del giudice delle indagini preliminari, mentre i coltelli, la catena e il passamontagna sono stati sequestrati dai carabinieri.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro