Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 apr 2022

Taglio del nastro di Cortilia sull'Area ex Nokia: a Cassina stoppata la logistica

Il 4 maggio l'inaugurazione ufficiale. Elisa Balconi: "Il prestigio dell’insediamento è scontato. I carichi di traffico? Primi risultati confortanti"

14 apr 2022
Lo stabilimento è già operativo, l’inaugurazione ufficiale sarà il 4 maggio
Lo stabilimento è già operativo
Lo stabilimento è già operativo, l’inaugurazione ufficiale sarà il 4 maggio
Lo stabilimento è già operativo

Cassina de' Pecchi 8Milano) - Lo stabilimento è già operativo da qualche settimana, ma è giunto il momento del taglio del nastro, che sarà il 4 maggio prossimo: inaugurazione ufficiale per la nuova sede di Cortilia, la food company dai super fatturati, che ha preso casa sull’area ex Nokia. La sede "green" del celebre marchio sarà battezzata alle 12, alla presenza di dirigenti e autorità. Fra queste, naturalmente, gli amministratori locali di Cassina de’ Pecchi. Un secondo, importante vernissage sull’ex area dismessa dopo quello, memorabile, della vicinissima PizzAut.

Era il novembre 2020 quando la food tech company leader nella spesa online sostenibile annunciava l’acquisizione da Prologis dei 50mila metri quadrati sull’ex Nokia. La sede ospita uffici e movimenta merci da 38 baie di carico sugli ormai noti van griffati, in fase di riconversione totale all’elettrico.

L’arrivo di Cortilia ha cambiato il destino del piano di intervento in corso sull’area, cancellando una prima previsione, esattamente per il lotto acquisito, di insediamento logistico pesante. Il resto lo ha fatto una variante ulteriore, che ha cancellato l’ultima logistica prevista, sostituendola con un lotto residenziale da sette palazzine, presto al via. Per l’amministrazione un risultato soddisfacente: "Siamo riusciti a stoppare quello che si temeva maggiormente, una logistica che avrebbe paralizzato l’intera zona" - così la sindaca Elisa Balconi. Su Cortilia: "Il prestigio dell’insediamento è scontato. In queste settimane peraltro è già stato possibile un primo monitoraggio sui carichi di traffico, e i risultati sono confortanti".  

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?