Tagliaferro ci riprova senza le tre liste civiche

La lista civica "Lainate nel cuore" riconferma la candidatura di Andrea Tagliaferro per le elezioni amministrative, nonostante la spaccatura con altre liste. Tagliaferro elenca i successi del suo primo mandato e progetti futuri, sottolineando la solidità finanziaria e gli interventi per la comunità. Confida in un secondo mandato, anche senza il sostegno delle ex alleate.

Tagliaferro ci riprova senza le tre liste civiche

Tagliaferro ci riprova senza le tre liste civiche

Da sola, certa che durante il primo mandato amministrativo di Andrea Tagliaferro (nella foto) "siano stati raggiunti gli obiettivi e siano state poste le basi per le azioni concrete nei prossimi anni", la lista civica "Lainate nel cuore" riconferma ufficialmente la candidatura dell’attuale sindaco per le amministrative del prossimo 8 e 9 giugno. La spaccatura a tre mesi dal voto con le altre tre liste civiche di maggioranza, Lista Anzani, Lista Landonio e Unione Democratica, non la spaventa. E non la fa retrocedere sul nome. Tutt’altro. Agli ex alleati di governo manda a dire, "sarebbe stato logico l’appoggio in unità per un secondo mandato - si legge in un comunicato stampa -. Purtroppo alcuni hanno deciso di distaccarsi da risultati e progetti in cui loro stessi dichiarano di essere stati sostenitori e fautori. Non si comprende la logica delle contraddizioni. Così come non sta nella natura delle cose, sminuire e dare responsabilità ad una sola parte, non assumendosi le proprie. Siamo rammaricati, ma rimaniamo come sempre aperti e disponibili".

E poi snocciola i progetti realizzati in questi anni, nonostante la pandemia e altre difficoltà. "Il programma amministrativo è stato portato in gran parte a compimento, il bilancio è sano, le imposte non hanno subito incrementi, i servizi alla comunità sono stati preservati, è stato innalzato il livello degli interventi per far fronte al crescente disagio giovanile e all’invecchiamento della popolazione che vede Lainate avere circa il 25% della popolazione con più di 65 anni", spiegano. In merito alle opere pubbliche, ricorda i fondi Pnrr ottenuti, quasi 5 milioni di euro per opere già in corso di realizzazione. Insomma per la lista ci sono le premesse per un Tagliaferro-bis, anche senza le tre liste che lo avevano sostenuto nel 2019. Roberta Rampini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro