Stramilano 2024, la carica dei sessantamila: domenica 24 marzo la corsa dei milanesi. Strade chiuse a scaglioni in città: dove e quando

Alla 21,097 km 7.200 iscritti, il 31% più del 2023. Favoriti il keniano Kimtai e l’etiope Dessie. Affluenza record anche per le non competitive da 10 e 5 km, dal Duomo all’Arco della Pace

Stramilano

Stramilano

Milano – Torna domani la Stramilano, la corsa per antonomasia dei milanesi e non solo. Per l’edizione di quest’anno, la cinquantunesima, i numeri sono da record: stando agli ultimi dati risultano iscritti 7.200 per la mezza maratona (mai così tanti, un anno fa erano 5.500) e in generale si dovrebbe arrivare a quota 60.000. L’evento si conferma ancora una volta punto di riferimento per agonisti e non. Come ogni anno la competizione si snoderà attraverso tre percorsi: 10 chilometri, 5 e l’half marathon.

Si parte proprio con quest’ultima (da 21, 097 km) alle 8.30 da piazza Castello, con arrivo previsto sempre ai piedi dell’ex dimora degli Sforza. Il percorso è stato totalmente rinnovato ed è competamente pianeggiante. A partecipare atleti di rilevanza nazionale e internazionale, con i kenioti pronti a tagliare il traguardo per primi. Furono proprio loro, al maschile, un anno fa, a fare tripletta e conquistare il gradino più alto del podio al femminile. Il tempo da battere sono i 59 minuti e 40 secondi fatti registrare nel 2023 da Cosmas Mwangi Boi. Tra le donne, la favorita della vigilia è Anchinalu Dessie Genaneh, arrivata terza l’anno scorso, e la quarta classificata dell’edizione numero 50, Morine Gesare Michira. Tra gli uomini occhi puntatati su Antony Kimtai, classe 1998, che si presenta con il miglior crono di 59’45’’ registrato a Napoli.

Alle 9.30 toccherà poi alla 10 km, la corsa non competitiva che partirà da piazza Duomo. Per agevolare l’ingresso dei partecipanti verrà chiusa, temporaneamente, la fermata della metro Duomo (regolarmente aperte invece San Babila e Cordusio sulla linea rossa, Missiori e Montenapoleone sulla gialla). Nel loro percorso i corridori attraverseranno il cuore della città: da Corso Venezia, a piazza XXIV Maggio, arrivo all’Arco della Pace. Sempre all’ombra della Madoninna, ma alle 10, comincerà la 5 km, o "Stramilanina", adatta a bambini e famiglie, con un punto di ristoro al chilometro 2 e il traguardo sempre all’Arco.

Le strade saranno chiuse al traffico a scaglioni per il passaggio dei “sessantamila“: bastioni e dintorni nel tratto più settentrionale (da via Legnano a Porta Venezia passando per Porta Volta e Repubblica) resteranno off limits dalle 8.30 alle 12.15; nel tratto orientale e meridionale (da piazza Oberdan a piazzale Aquileia) dalle 8.30 alle 12.45; il tratto più occidentale del percorso (da viale di Porta Vercellina a Pagano e piazza Sempione) sarà chiuso ai non-runner dalle 8.45 alle 13, mentre in centro il tracciato da via Mengoni a corso Venezia (passando per via Santa Margherita, piazza Scala, Case Rotte, corso Matteotti, San Babila) sarà interdetto dalle 8.40 alle 10.30 e invece il percorso via Palestro-via Marina-viaSenato-via Manzoni-via Verdi-via dell’Orso-via Cusani-Cairoli-Buonaparte-Cadorna-via Paleocapa dalle 9.30 alle 10.45.

"Da oltre 50 anni la Stramilano, ad ogni edizione, ci ricorda che lo sport avvicina le persone e che correre all’aria aperta insieme a familiari, amici, colleghi o in compagnia di altri appassionati fa bene al corpo e alla mente – ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala -. La bellezza e la gioia dello stare insieme sono alla base del successo della Stramilano: una corsa per tutte le età, che sa entusiasmare e coinvolgere tanti milanesi e runner professionisti e amatoriali, anche provenienti da fuori città". A renderla possibile contribuiranno oltre dodicimila volontari, oltre ai City Angels (che daranno una mano per il servizio d’ordine), alla Croce Rossa, ai carabinieri e all’esercito.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro