"Stop al genocidio". Forza Italia condanna il camion anti-israeliano

Il capogruppo di Forza Italia in Comune, Alessandro De Chirico, ha chiesto al Comune di Milano di verificare chi abbia pagato per la campagna pubblicitaria su un camion che sostiene la causa palestinese. De Chirico ha criticato l'uso del termine "genocidio" per descrivere le azioni israeliane.

"Un cittadino israeliano residente a Milano mi ha mandato inorridito la foto di un camion vela pubblicitario con la scritta “Stop al genocidio - #SaveGaza” in piazzale Brescia. C’è dietro un fine maldestro di aizzare il sentimento antisionista? Se non ricordo male esiste un regolamento sulla pubblicità che vieta messaggi di questo tipo. Ritengo doveroso che il Comune verifichi immediatamente chi abbia pagato questa campagna comunicativa e provveda alla copertura dei manifesti, Stessa cosa dovrebbe essere fatta per gli adesivi posizionati sopra ai cartelli di divieto di accesso dove campeggia la scritta insanguinata di Gaza". Parole del capogruppo di Forza Italia in Comune Alessandro De Chirico sul camion comporso ieri in piazzale Brescia a sostegno della causa palestinese. Nel mirino dell’esponente azzurro la parola "genocidio" utilizzata per descrivere le azioni israeliane.

M.Min.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro