Gli agenti della Volante (Archivio)
Gli agenti della Volante (Archivio)

Milano - Un quarantatreeenne di origine peruviana è stato arrestato dalla polizia per il tentato omicidio della moglie, sua connazionale. Al culmine di un violento litigio, attorno alle 6 di ieri, l'uomo, A.O., ha picchiato la donna, di 44 anni, e poi l'ha spinta giù dal balcone del loro appartamento al primo piano di un palazzo di via Bellincione, in zona Lambrate.

L'allarme della vicina

La donna è riuscita a rialzarsi a fatica e a citofonare alla vicina di casa, che ha chiamato subito i soccorsi: la quarantaquattrenne, rimasta sempre cosciente, è stata trasportata al pronto soccorso del Niguarda; le sue condizioni non sono ritenute preoccupanti. Nel frattempo, l'uomo, incensurato e con regolare permesso di soggiorno, si è allontanato dall'abitazione, portando con sé un sacchetto con i vestiti sporchi di sangue. E' stato rintracciato alcune ore dopo dagli agenti delle Volanti, coordinati dal dirigente Giuseppe Schettino e dal vice Gianluca Cardile, a casa della madre, in zona via Tortona. Il quarantatreenne è stato arrestato e portato a San Vittore. Secondo quanto emerso dalle indagini, l'uomo ha aggredito la moglie perché quest'ultima vuole separarsi.