Silvio Berlusconi, al San Raffaele un’altra notte “tranquilla”. Oggi niente bollettino medico

L’ex premier è ricoverato in terapia intensiva da mercoledì scorso per un’infezione polmonare insorta come conseguenza di una leucemia mielomonocitica cronica

Striscione di incoraggiamento per Silvio Berlusconi fuori dal San Raffaele

Striscione di incoraggiamento per Silvio Berlusconi fuori dal San Raffaele

Milano, 14 aprile 2023 – Ancora una notte "tranquilla" per Silvio Berlusconi, ricoverato da mercoledì scorso in terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano per un’infezione polmonare insorta come conseguenza di una leucemia mielomonocitica cronica.

Lo fanno sapere fonti ospedaliere, precisando che per oggi non è previsto nessun bollettino medico. L'ultimo aggiornamento medico, rassicurante seppur cauto, risale a ieri mattina, quando i professori Alberto Zangrillo e Fabio Ciceri hanno firmato la terza nota congiunta in dieci giorni: parola d'ordine "costante miglioramento" in un quadro che resta comunque da cure intensive.

Proseguono intento le manifestazioni d’affetto fuori dall’ospedale, con persone che arrivano da tutta Italia portando cartelli e striscioni. 

Nel pomeriggio sono arrivati in visita il figlio Pier Silvio, amministratore delegato di Mediaset, e l’amico di sempre Fedele Confalonieri. Un saluto durato un paio d’ore: i due hanno lasciato il San Raffaele, a bordo di due vetture diverse.