Silvia Romano nella sua casa a Milano (Ansa)
Silvia Romano nella sua casa a Milano (Ansa)

Milano, 28 maggio 2020 - Silvia Romano torna a scrivere sul suo profilo Facebook, riportando un versetto del Corano intitolato 'Esposti chiaramente' in cui si parla di amicizia e della possibilità che chi non ti è amico lo possa diventare poi.

"Non sono certo uguali - è la frase postata - la cattiva azione e quella buona. Respingi quella con qualcosa che sia migliore: colui dal quale ti divideva l'inimicizia, diventerà un amico affettuoso. Ma ricevono questa (facoltà) solo coloro che pazientemente perseverano, ciò accade solo a chi già possiede un dono immenso". La giovane volontaria milanese, rapita in Kenya e liberata dopo 18 mesi di prigionia, precisa la fonte: "Il Corano, capitolo 'Esposti chiaramente', verso 34-35". Il messaggio sembra in linea con quello con cui, giorni scorsi, la ragazza aveva invitato i suoi amici a non arrabbiarsi per l'odio manifestato sui social nei suoi confronti in relazione alla conversione alla religione islamica.

(fonte AGI)