"Siamo arrivati ad aiutare 5mila persone al giorno"

MILANO «Siamo arrivati a servire 5mila persone al giorno (da 3.500). Il numero di chi è in...

"Siamo arrivati ad aiutare 5mila persone al giorno"

"Siamo arrivati ad aiutare 5mila persone al giorno"

"Siamo arrivati a servire 5mila persone al giorno (da 3.500). Il numero di chi è in difficoltà è aumentato", spiega Luigi Rossi, vicepresidente di Pane Quotidiano, onlus fondata a Milano nel 1898 con l’obiettivo di assicurare generi alimentari di prima necessità a chi ne ha bisogno, ogni giorno, gratuitamente, oggi nelle due sedi di viale Toscana e viale Monza. "Il “pienone“ c’è sempre – continua Rossi –, soprattutto di sabato e se non piove. Come oggi (ieri per chi legge, ndr). Rispetto a prima, ci sono più italiani che chiedono aiuto. Anche pensionati che prendono più della minima e che non riescono a far quadrare i conti perché la vita a Milano è sempre più cara. Consideriamo che, venendo a Pane Quotidiano per 25 giorni a settimana, si risparmiano più o meno 400 euro per la spesa. L’approccio di chi viene qui per la prima volta è “timido“, non è facile mettersi in coda. Ma poi ci si sente accolti". Le persone ricevono un sacchetto con cibo, generalmente pane, latte, yogurt, salumi, pasta, sugo, formaggio, alimenti in scatola, frutta e verdura e anche qualche dolcetto. "Tutto cibo in eccedenza, ancora ottimo, che ci viene donato dalle aziende. Adesso i numeri sono aumentati e chiediamo uno sforzo in più, sia per la quantità e sia per i prodotti: l’ideale è avere cibo in scatola, come legumi, carne e pesce". Un ringraziamento speciale "non solo alle aziende ma anche ai nostri volontari: ce ne sono più di 200 a darsi da fare nelle due sedi, a disposizione degli altri". M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro