GABRIELE
Cronaca

Servizio pubblico e lotta all’inquinamento siano le vere priorità

L'AD dell'azienda ferroviaria regionale propone nuovi stili di vita per i cittadini lombardi per alleviare la congestione ferroviaria a Milano. Critiche sulle performance negative di Trenord e la necessità di migliorare il trasporto pubblico.

Moroni

In un articolo sulla mobilità sul triangolo industriale nord-ovest mi hanno colpito le dichiarazioni dell’ad dell’azienda ferroviaria regionale. Afferma, in sostanza, di auspicare nuovi stili di vita per i cittadini lombardi, questo per la necessità di alleggerire la linea del nodo ferroviario di Milano. È congestionata, ma non è possibile costruire nuove infrastrutture e allora è necessario rimodulare gli orari delle persone per evitare concentrazioni eccessive di traffico. Ma come? Per Pedemontana e autostrade i soldi e gli spazi per costruire si trovano, quando si tratta invece di migliorare la rete ferroviaria le scuse fioccano, anzi chi usufruisce del treno dovrebbe rimodulare i suoi orari di lavoro? Credo che si stia toccando il fondo, le performance degli ultimi mesi per quanto riguarda i treni di Trenord sono estremamente negative. In una Regione come la Lombardia, dove il tasso di inquinamento è alle stelle, causato in parte anche dal traffico veicolare, il trasporto pubblico dovrebbe essere all’altezza di un territorio economicamente forte e industrializzato. Sembra che l’ azienda ferroviaria regionale, invece di tutelare il trasporto su ferro, sia impegnata a disincentivarlo. Vogliamo migliorarlo questo sistema ferroviario lombardo? Vogliamo rendere la vita meno complicata a chi decide di spostarsi con i mezzi pubblici? Nicolò Miani, Arcisate(Varese)

Si trattava di un’ipotesi, di una proposta da discutere. Da parte delle aziende, oltre che dai viaggiatori, che risposta verrebbe? Rimane la giusta esigenza evidenziata da Nicolò, quella di tutti coloro che usano il treno: circolazione ferroviaria efficiente, al servizio del pubblico e del territorio. E, aggiungiamo, dell’ambiente.

mail: gabrielemoroni51@gmail.com

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro