Nuovo stadio San Siro, Asm dal sindaco: pronti a salvare il Meazza

La multinazionale punta a presentare un progetto di restyling e gestione

Lo stadio San Siro

Lo stadio San Siro

Dopo la lettera di una settimana fa, ecco l’incontro di ieri pomeriggio. Al centro sempre lo stadio di San Siro. Giuseppe Rizzello, general manager della filiale italiana di Asm Global (multinazionale specializzata nella gestione di stadi, arene, teatri e centri commerciali), accompagnato dal promoter musicale, fondatore della Barley Arts ed esponente del Comitato Sì Meazza Claudio Trotta, ieri pomeriggio si è confrontato con il sindaco Giuseppe Sala e con il direttore generale del Comune Christian Malangone sul futuro del “Giuseppe Meazza’’. Una premessa è doverosa: Milan e Inter hanno presentato un progetto che prevede la realizzazione di un nuovo stadio nell’area limitrofa alla Scala del calcio e la demolizione dell’attuale impianto. È in corso il dibattito pubblico che si concluderà il 18 novembre con la relazione del coordinatore del dibattito Andrea Pillon. L’iter del progetto rossonerazzurro, dunque, è in fase avanzata, ma Asm Global e Comitato Sì Meazza sono convinti che si possa fare ancora qualcosa per salvare, gestire e utilizzare lo stadio costruito nel 1926 che sarà la sede della cerimonia delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina del 2026.

La nota firmata da Trotta e pubblicata sul profilo Facebook del Comitato Sì Meazza al termine dell’incontro con Sala lascia aperto uno spiraglio: "Oggi pomeriggio (ieri, ndr) insieme a Giuseppe Rizzello di Asm Global ho incontrato a Palazzo Marino il sindaco ed il direttore generale. La Asm Global ha ribadito la volontà di ammodernare e gestire lo stadio Meazza, anticipando la richiesta di una serie di documenti e dati per poter formulare la proposta. Il sindaco si è mostrato interessato e disponibile a fornire i documenti e si è fissato un appuntamento ai primi di dicembre, anche con il capo europeo della Asm Global". Trotta, al di là della nota, sottolinea con Il Giorno che "l’incontro è stato assolutamente positivo. Ancora non c’è un progetto di ristrutturazione e gestione del Meazza, perché com’è logico che sia tutto nasce dalla lettera indirizzata al sindaco Giuseppe Sala in risposta a quanto dichiarato dall’assessore alla Rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi sul fatto che nessun soggetto fosse interessato alla ristrutturazione e gestione dello stadio di San Siro. Asm Global, invece, si è fatta avanti e ha detto che è interessata al Meazza. Da lì la richiesta di incontro con il primo cittadino, incontro che si è svolto oggi pomeriggio (ieri, ndr). A questo punto, Asm Global chiederà ai dirigenti del Comune una serie di documenti per avere gli elementi per formulare una proposta adeguata su San Siro. Un progetto non può nascere dalla mattina alla sera, bisogna conoscere una serie di elementi prima di procedere. La mia sensazione, dopo l’incontro con il sindaco e con il direttore generale, è positiva".

Trotta aggiunge che "ai primi di dicembre uno dei capi internazionali di Asm Global sarà a Milano e fisseremo sicuramente un altro incontro con gli esponenti del Comune per continuare nella costruzione preliminare della possibilità di presentare un progetto".

M.Min.