Rita Trevisan scomparsa da un mese, la paura del figlio: “Qualcuno l’ha portata via”. E spunta un video misterioso

Baranzate, continua il giallo della pensionata 86enne sparita il 4 febbraio. La famiglia non esclude l’ipotesi del rapimento

Baranzate (Milano), 5 marzo 2024 – "Ieri, 4 marzo, è stato il suo compleanno, ha compiuto 86 anni, ma chissà dov'è ora. I carabinieri ci dicono che stanno facendo le indagini, ma non ci danno molte informazioni e siamo sempre più preoccupati per la mamma. Io non credo all'ipotesi dello smarrimento, piuttosto credo che sia stata sequestrata, anche se non so per quale motivo, considerato che non siamo una famiglia benestante". E' convinto che sia ancora viva, Roberto Zara, figlio di Rita Trevisan, pensionata di Baranzate, della quale si sono perse le tracce da domenica 4 febbraio.

Rita Trevisan e, a destra, un frame del video diffuso dai carabinieri
Rita Trevisan e, a destra, un frame del video diffuso dai carabinieri

Nominato un legale

Ad un mese dalla scomparsa, mentre continuano le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Rho, la famiglia ha nominato un legale a tutela dei suoi interessi. Erano stati proprio i due figli, lo scorso 5 febbraio, a presentarsi dai carabinieri per denunciare la scomparsa della mamma. Quel giorno Roberto aveva appuntamento con la mamma per pranzo, ma quando è arrivato Rita non rispondeva al citofono e neppure al telefono. Con lo smartphone ha controllato le immagini della telecamera installata nell'appartamento, in cucina non c'era nessuno, la tavola non era apparecchiata. Ha pensato che la mamma avesse avuto un malore in bagno o in camera. Ha avvertito il fratello Marco che si è precipitato con il mazzo di chiavi per entrare in casa. Quando i due sono entrati, la mamma Rita non c'era.

Le indagini

La denuncia ha fatto scattare le indagini. Nel fascicolo sono finite le immagini della telecamera installata in cucina che inquadrano Rita l'ultima volta alle 15.19 di domenica pomeriggio mentre si prepara per uscire. Doveva andare a trovare una cugina che abita in via Confalonieri a Bollate. Ci va a piedi, come faceva spesso. Raggiunge l'abitazione della parente, ma non è mai entrata in casa. Le due donne si scambiano un saluto al citofono. Sarebbe stata la cugina di Rita, l'ultima a parlare con lei.

Il video

L'ultima traccia dell'anziana è invece un video di tredici secondi che la ritrae alle ore 16:01 di domenica in via Milano a Bollate, zona compatibile con il tragitto che avrebbe fatto dalla propria abitazione verso quella della parente. Le immagini sono state riprese dalla telecamera di un esercizio commerciale. Poi il nulla. Ma non secondo il figlio Roberto. "Ci sarebbe anche un video registrato da un'abitazione privata tra viale Baracca e via Coppi che inquadra e ritrae la mamma - spiega - sappiamo che è stato consegnato ai carabinieri nei giorni scorsi. Quella è una zona residenziale, è impossibile perdersi lì. Non ci sono aree boschive".

Il mistero

E allora che fine ha fatto Rita? In questo mese i carabinieri hanno passato al setaccio tutta la zona, anche con elicotteri, droni e cani molecolari, ma dell'86enne nessuna traccia. Ma mentre per gli inquirenti non ci sono motivi per pensare che Rita abbia accettato il passaggio da qualche sconosciuto che voleva derubarla, che sia stata rapita o altro di simile, la famiglia da giorni ripete, "non si può scomparire nel nulla, qualcuno l'ha portata via".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro