ROBERTA RAMPINI
Cronaca

Rho, investe un pedone e viene denunciato per detenzione di attrezzi atti ad offendere: l’auto era anche senza revisione

All’incrocio tra corso Europa e via Lainate un uomo stava attraversando sulle strisce quando è avvenuto l’impatto. L’automobilista, milanese, presenta precedenti per consumo di sostanze e reati contro il patrimonio e la persona

L'auto dell'incidente in corso Europa a Rho: sul cruscotto il segno dell'impatto

L'auto dell'incidente in corso Europa a Rho: sul cruscotto il segno dell'impatto

Rho (Milano), 24 aprile 2024 – Investe un pedone con auto senza revisione e viene denunciato per detenzione di attrezzi atti ad offendere. È successo questa mattina a Rho, intorno alle 11. Secondo quanto ricostruito dalla polizia locale, l'automobilista di 46 anni era alla guida della sua Mercedes Classe A quando all'incrocio tra corso Europa e via Lainate, ha investito un uomo di 69 anni che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali.

L'impatto è stato violento, il pedone dopo aver picchiato sul parabrezza ha fatto un volo di alcuni metri finendo rovinosamente a terra, in mezzo alla strada. Sul posto la centrale operativa del 118 ha inviato un'ambulanza e un'auto medica.

L’uomo ha riportato ferite alla testa e varie contusioni: dopo le prime cure mediche sul posto è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Legnano.

I precedenti dell’automobilista

Gli agenti della polizia locale hanno fatto accertamenti sull'automobilista, italiano e residente nell'hinterland milanese, e hanno scoperto a suo carico numerose violazioni per consumo di sostanze stupefacenti e reati contro il patrimonio e contro la persona.

Risulta disoccupato, pertanto dovrà giustificare la presenza nell’abitacolo della macchina di tre taglierini da tappezziere, presenti nei cassetti delle portiere e del cruscotto. A suo carico anche due omesse revisioni del veicolo. Sono in corso accertamenti da parte della polizia locale coordinata dal comandante Antonino Frisone. Intanto è stato denunciato per detenzione di attrezzi atti ad offendere.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro