Rapine con accoltellamento nel Milanese: fermato complice. Ha solo 17 anni

Le aggressioni a segno a Cusano Milanino e Cormano. Per i due episodi era già stato sottoposto a fermo per rapina e tentato omicidio un 31 egiziano, che avrebbe sferrato i fendenti

Accoltellamento a Cusano Milanino

Accoltellamento a Cusano Milanino

Milano – Per due aggressioni, avvenute la settimana scorsa a Cusano Milanino e Cormano, è stato sottoposto a fermo un 17enne. Per lui le accuse sono di rapina e lesioni aggravate in concorso. In base a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, infatti, il 17enne avrebbe partecipato alle due aggressioni a segno nel Milanese, dove le vittime due sono state ferite a coltellate da un 31 enne egiziano (già sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per rapina e tentato omicidio eseguito dai carabinieri).

L'attività di indagine è stata avviata dai poliziotti del commissariato Comasina, a seguito di una rapina che i due fermati hanno commesso mercoledì scorso, nei pressi della Stazione ferroviaria Affori Nord, ai danni di un cittadino italiano. I due lo hanno aggredito e gli hanno strappato dal collo due collane in oro e, per assicurarsi la fuga, uno dei due lo ha accoltellato all'addome. Grazie ai filmati di videosorveglianza della zona gli agenti hanno individuato i due che, pochi minuti dopo, hanno preso un autobus verso Cusano Milanino, dove a notte fonda hanno rapinato e ferito anche un cittadino cinese. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro