Rapina e panino al fast food. Nei guai quattro minorenni

Corso Lodi, tredicenne minacciato e derubato di 20 euro

Rapina e panino al fast food. Nei guai quattro minorenni

Rapina e panino al fast food. Nei guai quattro minorenni

Il raid in strada della baby gang in trasferta. In quattro contro uno per portare via 20 euro a un coetaneo. Poi tutti al fast food a mangiare un panino pagato con i soldi appena rubati. Martedì pomeriggio, gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale della Questura hanno indagato in stato di libertà per rapina in concorso due quattordicenni, un quindicenne e un sedicenne, tutti nati in Italia da genitori di origine nordafricana e tutti residenti tra le province di Lodi e Piacenza. Qualche minuto prima delle 15, i quattro hanno accerchiato un tredicenne italiano e hanno iniziato a minacciarlo, costringendo l’adolescente a consegnare una banconota da 20 euro.

Poi i rapinatori si sono allontanati a piedi e si sono infilati nel Mc Donald’s più vicino. Lì li hanno trovati poco dopo i poliziotti delle Volanti, allertati dalla chiamata al 112 di un passante che aveva assistito in diretta alla scena: stavano consumando un panino ai tavolini, come se niente fosse successo. Il tredicenne, che non è stato picchiato e non ha riportato conseguenze fisiche, li ha riconosciuti, sia dai tratti somatici sia dall’abbigliamento. Tutti incensurati, sono stati accompagnati in via Fatebenefratelli e denunciati per rapina in concorso: nessuno di loro aveva mai avuto problemi con la giustizia in passato.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro