Protesta ciclisti oggi a Milano, Sala: “Capisco le ragioni ma non bloccare la città”

La manifestazione per chiedere più sicurezza dopo i recenti incidenti inizierà alle 18.45 e andrà avanti fino alle 20.30 con il blocco di 4 punti strategici della circonvallazione interna. L’obiettivo è paralizzare la città in una giornata già difficile per la Settimana della moda

I quattro punti in cui verranno bloccati gli attraversamenti pedonali

I quattro punti in cui verranno bloccati gli attraversamenti pedonali

Milano, 20 settembre 2023 – Nel vivo della Settimana della moda e con le strade già congestionate anche per gli eventi collaterali della Fashion week, oggi pomeriggio a Milano si terrà una manifestazione di protesta di ciclisti e pedoni per chiedere più sicurezza sulle strade, soprattutto dopo i recenti incidenti mortali. “Capisco le ragioni della protesta, capisco anche le ragioni dei pedoni, avrei preferito non fosse oggi”, ha commentato il sindaco di Milano Beppe Sala. Secondo il primo cittadino il problema è riuscire a far convivere diverse forme di mobilità.

Sala: “Cerchiamo di capire cosa fare”

"Qualcuno come Parigi ha fatto un referendum sui monopattini, altri stanno cercando di capire cosa si può fare - ha aggiunto Sala -. Siamo stati noi stessi a Milano a invitare a usare meno la macchina e io non me ne pento, abbiamo anche avuto qui una incidentalità abbastanza drammatica per cui è chiaro che non solo siamo preoccupati ma stiamo cercando di capire cosa fare. Speriamo che le cose migliorino, ma noi dobbiamo fare la nostra parte. Ascoltiamo tutti nel frattempo, è evidente che siamo un po' nel mezzo tra chi spinge come i ciclisti affinché si faccia ancora di più e chi al contrario vede come fumo negli occhi la limitazione dell'andare in macchina. In ogni caso noi andiamo avanti con l'obiettivo riconfermato di ridurre il numero di macchine che circolano in città, con buonsenso, non facendo le cose dall'oggi al domani, ma è abbastanza evidente che è necessario come lo stanno facendo tutte le grandi città".

La protesta 

La protesta inizierà alle 18.45 e andrà avanti fino alle 20.30 con l’obiettivo dichiarato di paralizzare la città.Le modalità della manifestazione sono insolite. Anziché cortei e presidi, gli organizzatori hanno scelto di bloccare quattro punti strategici della circonvallazione interna occupando gli attraversamenti pedonali senza semafori: un flusso ininterrotto di persone percorrerà gli incroci impedendo il normale deflusso del traffico. Gli attraversamenti scelti per la protesta sono: a Nord i Bastioni di Porta Nuova angolo via Solferino, a Est viale Bianca Maria angolo via Mascagni, a sud viale Beatrice d’Este angolo via Melegnano, a Ovest corso di Porta Vercellina angolo via Biffi.