Promessi sposi in chiave moderna. Tremila ragazzi seduti in platea

Sconto per i residenti nei Comuni che promuovono l’iniziativa, sono aperte le prenotazioni

Promessi sposi in chiave moderna. Tremila ragazzi seduti in platea
Promessi sposi in chiave moderna. Tremila ragazzi seduti in platea

A 150 anni dalla morte Alessandro Manzoni in chiave moderna unisce Martesana e Sud Milano. Scuole di 21 città in platea per "Promessi sposi a teatro" di Massimo Colombi: alla prima il 19 febbraio in mattinata sono attesi 3mila fra ragazzi e insegnanti, in serata il musical sarà scontato - da 25 euro a 15 - per i residenti delle città promotrici. Vernice dell’evento a Palazzo Pirelli, il progetto è sostenuto da Regione e Città Metropolitana, l’appuntamento è al Repower di Assago. Da Pioltello arriveranno 300 studenti di terza media.

Lo scopo è anche suscitare curiosità nei giovanissimi per il romanzo più famoso della letteratura italiana. "Ho accolto subito l’invito a far parte di questa bella cordata di comuni che per la prima volta si sono messi insieme per un’iniziativa così importante – dice Jessica D’Adamo, assessora all’Istruzione –. È senza dubbio una grossa opportunità per i ragazzi che potranno godersi uno spettacolo che nasce dalla rivisitazione in chiave ironica dell’opera interpretato da un cast di professionisti. Sarà sicuramente una bella esperienza e permetterà a tutti di avvicinarsi al teatro e di apprezzare una forma d’arte che non sempre il pubblico più giovane conosce". Il valore dell’iniziativa è "in questa famiglia allargata, da soli nessuno di noi avrebbe potuto organizzare niente di simile. Dobbiamo tutto all’assessore Orlando Cipolla di Noviglio che ci ha trascinato con entusiasmo in questa direzione". "Avvicinare i ragazzi ai Promessi Sposi – sottolinea il regista - vuol dire avvicinarli alla storia alla quale appartengono, ma vuol dire anche avvicinarli al palco: un obiettivo che ci dobbiamo porre tutti, consapevoli del grande patrimonio che questa forma espressiva rappresenta per la nostra società". Colombi ha iniziato la carriera di attore allo Stabile di Piero Mazzarella e nella compagnia di Rino Silveri a Milano. Come attore-cantante ha interpretato più di 70 titoli tra commedie e opere musicali e ha scritto e diretto 38 produzioni. "Abbiamo dato vita a un progetto "pilota" per creare sinergie per il presente e per il futuro – aggiunge Cipolla - condividendo idee, pensieri, riducendo i costi e aumentando l’offerta culturale per tutti". Ingresso ridotto anche per gli abitanti di Melegnano, Melzo, Liscate, Vernate, Binasco, Mediglia, Cesano Boscone, Trezzano, Corsico, Rosate, San Giuliano Milanese, Vermezzo, Guido Visconti, Pieve Emanuele, Casarile, Locate, Assago, Paullo e Tribiano. Prenotazione obbligatoria sui siti delle istituzioni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro