Porta Romana, precipita nel locale dei box: grave romeno di 40 anni

L’uomo, con precedenti per furto, è caduto nei garage di corso di Porta Romana 117 a Milano. Le circostanze rimangono misteriose, con ipotesi di tentativo di furto o ricerca di riparo durante una grandinata. Le indagini sono in corso

Uomo precipitato in un box

Milano 02032024 Corso di Porta Romana 117 uomo caduto foto Ansa Salmoirago

La caduta nei garage sotterranei di corso di Porta Romana 117 lunedì sera resta ancora un mistero. L’uomo precipitato all’improvviso poco dopo le 18.30, che si era introdotto nella palazzina per motivi ancora sconosciuti, è stato soccorso e trasportato in gravi condizioni all’ospedale Niguarda, dove sarebbe ancora ricoverato.

È un romeno di 40 anni con precedenti per furto. La dinamica è ancora da accertare, ci sono indagini della polizia in corso, ma secondo quanto emerso finora il quarantenne si trovava all’interno del condominio del pieno centro quando è caduto nella tromba dei box interrati facendo un volo di diversi metri, almeno 7. Immediata la richiesta di aiuto, quando prima il rumore e poi quella sagoma a terra hanno allarmato gli abitanti. Incosciente, l’uomo è stato soccorso e accompagnato in codice rosso all’ospedale Niguarda. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, i vigili del fuoco (perché era in un punto difficile da raggiungere) e la polizia.

Stando a quanto risulta, non è residente in quel palazzo. Un’ipotesi è che sia un senza fissa dimora entrato per ripararsi durante la grandinata che proprio a quell’ora si abbatteva su Milano oppure che la caduta sia la conseguenza di un incidente durante un tentativo di furto. Le indagini degli agenti dell’Ufficio prevenzione generale sono in corso. Le immagini delle telecamere in strada e interne potranno aiutare a ricostruire quanto avvenuto. Da capire, soprattutto, perché l’uomo sia entrato nello stabile la sera di Pasquetta (proprio nel momento in cui la città era sferzata dalla grandine). Pare che un residente abbia allertato il 112, segnalando la presenza di "un ladro" ma è ancora tutto da verificare. Non è da escludere infatti che il quarantenne cercasse semplicemente un rifugio.

M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro